Cashback, il nuovo modo di risparmiare

11 Febbraio 2020, di Massimiliano Volpe

Cashback significa letteralmente “ritorno di denaro”. Il termine “cashback” è composto da due parole inglesi: “cash” che vuol dire “denaro” e “back” che significa “indietro”. Insomma, ricevere cashback vuol dire ottenere “denaro indietro”, risparmiare, avere uno sconto.

Come funziona il cashback?

Gli sconti si attuano partendo da piattaforme (siti) di cashback, dove gli utenti possono registrarsi e ricevere una percentuale su quanto hanno acquistato in negozi affiliati.

Vediamo insieme qualche altra peculiarità:

  • Tramite i siti di cashback è possibile invitare amici e conoscenti e ottenere dei guadagni supplementari tramite acquisti (in gergo, questo sistema viene chiamato referrals).

 

  • I siti di cashback offrono all’utente una grande varietà di scelta in termini di negozi e tipologia di acquisti: non soltanto beni materiali ma anche servizi, viaggi o spese quotidiane prodotti finanziari.

 

Va detto poi, che il sistema di cashback negli ultimi anni si sta diffondendo in maniera capillare anche nel mercato dell’offline (quello locale). Sono moltissimi i commercianti affiliati alle piattaforme che permettono di pagare  e fare shopping  tramite app apposite o coupon.

Nell’offline i clienti vengono tutelati ulteriormente perché oltre al risparmio derivante dal cashback possono usufruire anche degli sconti locali adottati dai commercianti.

Cashback e governo, proposte per la manovra finanziaria 2020

Negli ultimi mesi il termine cashback è tornato alla ribalta perché collegato alle proposte di una misura dell’ultima Legge di Bilancio.

Una delle proposte per combattere l’evasione fiscale ed abbandonare il denaro contante in favore di carte di credito o bancomat risiede nell’incentivare i pagamenti elettronici proprio tramite un ritorno di denaro.

Quali sono le migliori piattaforme cashback disponibili?

Aspettando che la politica decida, la crisi impone a noi tutti di risparmiare e iniziare a farlo presto poiché i portafogli, materiali e digitali che siano, si svuotano assai facilmente: un motivo in più per iniziare subito a risparmiare.

Tra le piattaforme più utilizzate in Italia spiccano sicuramente Satispay, Buyon, Bancoposta e Payback di Amex.

Quella che consigliamo è Cashback World: piattaforma con molti Online Shop e oltre 140.000 imprese convenzionate nel mondo, di cui quasi 30.000 distribuite sul territorio italiano, numerose iniziative come promozioni, e-voucher (paragonabili alle gift-card digitali ) e azioni intraprese per la salvaguardia dell’ambiente.
Cashback World inoltre assicura un risparmio anche attraverso i punti accumulati per ogni acquisto che è possibile trasformare in sconti e offerte personalizzate.
Cashback è quindi un’opportunità sia per imprese convenzionate che per i clienti che approfittano di tanti vantaggi negli acquisti.