Case in vendita, boom di trilocali in Italia

18 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Sebbene sia molto difficile ottenere un mutuo, gli italiani hanno le idee molto chiare sull’abitazione perfetta per le proprie esigenze. Il nuovo re del mercato immobiliare è il trilocale, balzato in cima alle preferenze fra le case in vendita, secondo l’ultimo studio dell’Ufficio Studi Tecnocasa relativo a maggi 2013.

Complice la crisi e, appunto, la mancanza di finanziamenti necessari per sostenere spese più cospicue, gli italiani alla ricerca di una nuova casa si orientano verso il giusto compromesso tra comodità e prezzo. Ben il 35,7% delle richieste riguarda infatti gli appartamenti con tre stanze, che sorpassano nettamente quelli più ampi (21,9% per i quadrivani e solo l’8,4% per i pentavani, ndr).

Il fenomeno è diffuso soprattutto nelle grandi città e nei capoluoghi di provincia, dove più di una ricerca su due (51,6%) è per un trilocale. Unica eccezione, a causa del maggiore costo della vita, le tre maggiori città italiane, Milano, Roma e Napoli, dove è il bilocale l’abitazione più gettonata (30,2% su base nazionale).

Qual è dunque il budget a disposizione delle famiglie italiane che vogliono comprare casa? Quasi u quarto delle ricerche (24,2%), secondo Tecnocasa, punta alla fascia di prezzo compresa fra 170 e 249 mila euro, ovvero quella in cui ci sono più trilocali. Segue la fascia fra i 120 e i 169 mila (21,8%), dove invece si trovano più bilocali. Solo al terzo posto, col 19,4% delle richieste, la fascia più alta fra i 250 e i 349 mila euro.

Anche sulla spesa media, tuttavia, ci sono delle grosse differenze da città a città. Se, infatti, a Roma e Napoli si cercano, rispettivamente, bilocali e trilocali con un prezzo fra i 250 e i 349 mila euro; a Torino e Palermo la scelta cade addirittura su immobili, principalmente bilocali, che costino meno di 120 mila euro.

Il contenuto di questo articolo, pubblicato da Super Money – che ringraziamo – esprime il pensiero dell’ autore e non necessariamente rappresenta la linea editoriale di Wall Street Italia, che rimane autonoma e indipendente.

Copyright © Super Money. All rights reserved