Caffè in eccesso fa ingrassare, danneggia la salute

29 Maggio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Alcuni esperti hanno scoperto che bere cinque o più tazze al giorno di caffè può aumentare la quantità di grasso accumulato nell’addome.

Inoltre è stato rivelato che pure un “consumo moderato” potrebbe portare a problemi, come l’aumento del rischio di malattie cardiache o il diabete.

Il Telegraph spiega come ripetuti studi in passato hanno dimostrato che il caffè può avere benefici per i bevitori regolari e poche probabilità di ictus o cancro, ma ora le cose sono cambiate.

Uno studio pubblicato sul Journal of Agricultural and Food Chemistry, ha scoperto che troppo caffè, anche quello decaffeinato, potrebbe essere un male per la salute delle persone.

Vance Matthews professore del Western Australian Institute for Medical Research, ha dichiarato: “Questo studio ha dimostrato che bisogna stare attenti ai dosaggi giornalieri”.

I ricercatori infatti, effettuando dei testi su dei topi da laboratorio, hanno rilevato come i grassi nel fegato vengano alterati causando anomalie all’interno delle cellule.

I topi obesi hanno una maggiore tendenza sia all’intolleranza al glucosio che alla resistenza all’insulina. “Un consumo moderato di caffè, inferiore alle 3-4 tazze al giorno, riduce il rischio di sviluppare malattie come quelle cardiovascolari o anche il diabete di tipo 2”, rivela il professore.

Un ultimo avvertimento riguarda le persone magre. Queste infatti possono avere quantità di grasso intorno ai loro organi addominali che può provocare il diabete, malattie cardiovascolari e altri problemi di salute. Il profesor Matthews a riguardo dichiara: “Tutte queste persone, che sono molte, è meglio che riducano le dosi, perché un consumo eccessivo caffè può risultare un’aggravante”.