Byblos Bank offre in Libano la carta di pagamento EMV realizzata da Gemalto utilizzando fonti b

13 Novembre 2013, di Redazione Wall Street Italia

Gemalto (Euronext NL 0000400653 GTO), il leader mondiale nella sicurezza digitale, e Byblos Bank, una delle tre principali banche libanesi, hanno stabilito una joint venture per lanciare nel Medio Oriente, in Libano, le prime carte di pagamento EMV realizzate utilizzando fonti biologiche. Questa iniziativa, la prima del suo tipo nella regione, è il risultato dell’investimento effettuato da Byblos Bank per un ambiente ecologico e sostenibile in Libano. Collaborando con Unilux Cards, il partner locale di Gemalto, Byblos Bank intende attuare entro i prossimi tre anni la transizione dell’80% di tutta la propria linea di carte bancarie a carte di pagamento Gemalto Clarista, realizzate utilizzando fonti biologiche. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

GemaltoMediaPeggy Edoire, +33 4 42 36 45 40Europa, Medio Oriente e Africapeggy.edoire@gemalto.comoPierre Lelievre, +65 6317 3802Asia-Pacificopierre.lelievre@gemalto.comoNicole Smith, +1 512 758 8921Nord Americanicole.smith@gemalto.comoErnesto Haikewitsch, +55 11 5105 9220America Latinaernesto.haikewitsch@gemalto.comoByblos BankRudy Sassine, 01-335200 (interno: 0314)Reparto Group Communication presso Byblos Bankrsassine@byblosbank.com.lb