Buste paga d’oro: Confalonieri, top manager più pagato nel 2018

8 Aprile 2019, di Mariangela Tessa

Tra i top manager di Piazza Affari, la busta paga più pesante per il 2018 va a Fedele Confalonieri, che porta a casa 9,53 milioni di euro di cui “6,5 milioni a titolo di integrazione al trattamento di fine rapporto (pari quest’ultimo a 22.500 euro) in seguito alla risoluzione del rapporto di lavoro da dirigente Mediaset, di cui però resta in cda come presidente. In totale i compensi erogati a Confalonieri nel 2018 sono stati 3,03 milioni, ai quali va aggiunta appunto la buonuscita”.

È quanto mette in evidenza un’analisi di Milano Finanza da cui emerge inoltre che la medaglia d’argento di piazza Affari va a Giovanni Tamburi , presidente e amministratore delegato di Tip, con 7,7 milioni. Terzo Massimo Della Porta, presidente di Saes Getters , con 7 milioni.

Tra le uscite eccellenti, spicca tra le altre

“l’ex ad e dg di Tim , Amos Genish, a cui sono andati 4,15 milioni, di cui severance (corrispettivi per la cessazione del rapporto, aggiuntivi rispetto al trattamento di fine rapporto e del preavviso) per 2,8 milioni dopo aver guidato il gruppo di tlc per poco più di 13 mesi” si legge sul quotidiano.

Stabili le remunerazione pagate dalle banche.

“Il primo banchiere è al 15° posto: Carlo Messina, amministratore delegato di Intesa Sanpaolo , che ha incassato nel 2018 4,2 milioni, +5% sul 2017, con la banca che nell’anno ha macinato utili per 4 miliardi. Nel comparto assicurativo il più pagato è il già citato Cimbri, ad e dg di Unipol , 14° in classifica con 4,4 milioni”.