Buffett pazzo di Apple: fa incetta di azioni e diventa terzo azionista

4 Maggio 2018, di Mariangela Tessa

Warren Buffett continua a fare scorta di azioni Apple. A dispetto di chi vedeva nubi nere sul colosso di Cubertino, nel primo trimestre il finanziere americano, tramite la Berkshire Hathaway, ha comprato una quota di 75 milioni di titoli, scommettendo sulla capacità di Cupertino di continuare a fare profitti. Si tratta di una quota significativa che, alla luce del valore medio di mercato del periodo, è pari a circa 13 miliardi di dollari di valore.

Con la nuova campagna di massicci acquisti la Berkshire, che comunicherà i risultati relativi al primo trimestre 2018 domani mattina, porta la sua quota nel capitale della compagnia della Mela a 240,3 milioni di azioni per un controvalore di 42,5 miliardi di dollari. Il che proietterebbe la holding di Buffett al terzo posto tra i maggiori investitori, sopra State Steet, secondo i dati della CNBC.

A febbraio, dalla documentazione regolamentare della Security Exchange Commission americana era emerso un aumento di quota (relativo al periodo settembre-dicembre 2017) a quasi 165 milioni di azioni, che aveva già fatto di Apple la più importante partecipazione nel portafoglio Berkshire.

Nel primo trimestre, Apple ha registrato un fatturato di 61,1 miliardi di dollari, in aumento del 16% rispetto allo stesso trimestre dell’anno scorso, e utili pari a 13,8 miliardi di dollari, superiori del 25% su base annuale.