Buffett ha vinto scommessa milionaria contro i fondi hedge

5 Gennaio 2018, di Daniele Chicca

L’investitore miliardario americano Warren Buffett è diventato ancora più ricco. L’Oracolo di Omaha ha vinto una scommessa da un milione di dollari lanciata dieci anni fa. Buffett, il cui patrimonio vale 85 miliardi di dollari secondo Forbes, aveva scommesso che un semplice fondo indicizzato dell’azionario avrebbe realizzato una prova migliore di una selezione di fondi speculativi.

Buffett ha avuto ragione e si è aggiudicato la sfida con il fondatore della società di gestione Protégé Partners. Dieci anni fa Buffett, convinto che il fondo indicizzato Vanguard S&P500 (un fondo che si limita a replicare l’andamento dell’indice allargato della Borsa Usa) avrebbe registrato guadagni superiori a quello di un paniere di fondi hedge (fondi speculativi che possono scommettere su un rialzo o un ribasso dei mercati finanziari) scelto da Protégé Partners nel periodo 2008-2017, ha lanciato la sua scommessa, peraltro molto mediatizzata.

Il noto finanziere e filantropo statunitense ha vinto nettamente la gara: il fondo comune ha messo a segno un rialzo del 7,1%, mentre il basket di fondi speculativi ha guadagnato soltanto il 2,2%. È da diversi anni che Buffett consiglia agli investitori di preferire i fondi indicizzati (i cosiddetti trackers) – che comportano costi di gestione e commissione ridotti rispetto ai fondi attivi o speculativi.

“Quando migliaia di miliardi di dollari sono gestiti dalle persone di Wall Street che fatturano commissioni elevate – ha scritto Buffett nella nota di fine anno agli azionisti di Berkshire Hathaway, la sua società di investimento, sono di solito i gestori a incassare dei profitti smisurati e non i clienti. Gli investitori, piccoli e grandi, dovrebbero fare affidamento ai fondi indicizzati a basso costo”.