Brexit, May offre a Bruxelles 20 miliardi

20 Settembre 2017, di Alessandra Caparello

LONDRA (WSI) – Ammonterebbe a 20 miliardi di euro l’offerta che la premier inglese Theresa May potrebbe fare all’Unione europea per uscire dal mercato unico. Lo rivela il Financial Times, secondo cui il premier britannico presenterà la sua offerta venerdì prossimo nel discorso atteso a Firenze.

Si tratta del primo tentativo dell’inquilina di Downing Street di andare incontro alle richieste di Bruxelles. Olly Robbins, il principale consigliere UE del Primo Ministro, ha contattato i suoi omologhi in diverse capitali europee per rassicurarli: il discorso di venerdì che la May terrà a Firenze include l’offerta finanziaria per Bruxelles. Il team del premier inglese spera che l offerta possa sbloccare i colloqui in corso sulla Brexit e permettere così  di passare ad una seconda fase di negoziati che aprirebbe discussioni su una futura relazione commerciale tra l’UE e il Regno Unito.

Theresa May deve risolvere anche un altro grattacapo che riguarda il titolare del Foreign Office, Boris Johnson che con un articolo  pubblicato sul Telegraph espone la sua visione di un Regno Unito ambizioso e prospero grazie alla Brexit,  un’aperta sfida alla premier.  L’ex sindaco di Londra che era stato in prima fila nel fronte del Leave, vorrebbe spingere la May a una linea più dura con Bruxelles e a non fare tante concessioni.

Dopo la pubblicazione di questa lettera arriva la notizia che Londra avrebbe contattato i leader europei proprio per rassicurarli in merito al discorso che farà la May. A loro volta i funzionari britannici hanno dichiarato che sarebbero “sorpresi” se i dettagli dell’offerta fossero già stati condivisi con gli stati Ue.

La May non ha commentato la lettera di Boris Jhonson ma sicuramente il suo comportamento ha sottolineato che la frattura c’è.