Brasile e Argentina preparano una valuta comune

23 Gennaio 2023, di Gianmarco Carriol

Il Brasile e l’Argentina puntano a una maggiore integrazione economica, compreso lo sviluppo di una moneta comune, hanno affermato il presidente brasiliano Luiz Inacio Lula da Silva e il leader argentino Alberto Fernandez in un articolo congiunto.

“Intendiamo superare le barriere ai nostri scambi, semplificare e modernizzare le regole e incoraggiare l’uso delle valute locali”, afferma il testo pubblicato sul sito argentino Perfil. “Abbiamo anche deciso di portare avanti le discussioni su una valuta sudamericana comune che possa essere utilizzata sia per i flussi finanziari che commerciali, riducendo i costi operativi e la nostra vulnerabilità esterna”.

L’idea di una moneta comune è stata originariamente lanciata in un articolo scritto l’anno scorso da Fernando Haddad e Gabriel Galipolo, rispettivamente ora ministro delle finanze del Brasile e suo segretario esecutivo, ed è stata menzionata da Lula durante la campagna elettorale.

Lula ha scelto l’Argentina per il suo viaggio internazionale inaugurale da quando è entrato in carica, mantenendo la tradizione di visitare per la prima volta il più grande partner commerciale del Brasile nella regione. Ciò segue quattro anni di relazioni tese durante il governo dell’ex presidente di destra brasiliano Jair Bolsonaro.

Il viaggio di Lula nella vicina Argentina segna anche il ritorno del Brasile nella Comunità degli Stati latinoamericani e caraibici (CELAC), che il Brasile ha lasciato nel 2019 su ordine di Bolsonaro, che ha rifiutato di partecipare al gruppo regionale a causa della presenza di Cuba e Venezuela .

I leader hanno anche sottolineato il rafforzamento del blocco commerciale del Mercosur, che comprende Argentina, Brasile, Paraguay e Uruguay, e che il ministro delle finanze brasiliano Haddad ha recentemente lamentato per essere stato abbandonato negli ultimi anni. Entrambi i presidenti hanno detto:

“Insieme ai nostri partner, vogliamo che il Mercosur costituisca una piattaforma per la nostra effettiva integrazione nel mondo, attraverso la negoziazione congiunta di accordi commerciali equilibrati che rispondano ai nostri obiettivi di sviluppo strategico”.

Stamane, il “Financial Times” riporta che le due nazioni annunceranno questa settimana che stanno iniziando i lavori preparatori su una valuta comune. Il piano, che dovrebbe essere discusso in un vertice a Buenos Aires questa settimana, si concentrerà su come una nuova valuta che il Brasile suggerisce di chiamare “sur” (sud) potrebbe aumentare il commercio regionale e ridurre la dipendenza dal dollaro Usa, ha riferito quotidiano inglese. I politici di entrambi i paesi hanno discusso l’idea già nel 2019, ma all’epoca hanno incontrato l’opposizione da parte della banca centrale brasiliana.