Borse toniche dopo Zew e asta Irlanda

17 Agosto 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Proserguono in rialzo le principali borse europee, rafforzando in qualche caso anche i guadagni iniziali. A sostenere i listini azionari del Vecchio Continente, i segnali incoraggianti che giungono dai derivati statunitensi, in una giornata caratterizzata anche oggi dalle notizie che giungono dai dati macroeconomici. Poco fa è stato l’indice Zew tedescc che nel mese di agosto ha registrato un peggioramento. L’indice misura la fiducia nel settore finanziario tedesco si è attestato a 14 punti dai 21,2 punti precedenti ed a fronte di una sostanziale conferma su tali livelli da parte degli analisti. Migliora invece l’indicatore relativo alle attuali condizioni economiche e quello relativo alle aspettative. In coincidenza con la pubblicazione del dato macro, sono stati resi noti anche i risultati relativi all’asta irlandese. Sono stati collocati titoli pubblici con scadenza 2014 e 2020 per un importo complessivo di 1,5 miliardi. Per entrambe le scadenze la richiesta è stata superiore all’offerta. I titoli quadriennali sono stati aggiudicati con un rendimento del 3,627% e quelli decennali con un rendimento del 5,386%. Sul mercato valutario, l’euro ha toccato la sogla degli 1,29 dollari confermando l’andamento rialzista degli ultimi due giorni, dopo il terreno perso venerdì scorso. L’agenda macro odierna prevede inoltre la pubblicazione dei prezzi alla produzione Usa e la produzione industriale. Altra indicazione giungerà dal mercsto immoblliare con i numeri sull’avvio di cantieri e permessi edilizi. Tra le piazze finanziarie, Francoforte segna un incremento dello 0,89%, seguita da Parigi che sale dell’1% e Londra dello 0,58%. A Milano l’indice FTSE IT All-Share mostra un progresso dello 0,54% mentre il FTSE MIB guadagna lo 0,55%.