Borse: novembre da incorniciare, miglior mese di sempre

27 Novembre 2020, di Alberto Battaglia

Le Borse mondiali potrebbero presto annoverare il novembre del 2020 come il miglior mese di sempre: alla chiusura di venerdì 27, l’MSCI World ha messo a segno una performance mensile del 13,3%.

Una serie di fattori favorevoli hanno contribuito all’accelerazione dei listini: in primo luogo l’efficacia riscontrata dai primi vaccini anti-Covid, assai superiore alle previsioni degli esperti, nonché la definizione della nuova amministrazione americana, pur mitigata da un Senato che probabilmente resterà in mano ai repubblicani.

I dati di Bank of America parlano di flussi netti record da 89 miliardi di dollari verso i fondi azionari, nelle prime tre settimane di novembre.

Verso nuovi record

Il trend rialzista potrebbe continuare, secondo quanto si legge nell’ultimo outlook di Goldman Sachs: il 2021, rinfrancato dall’arrivo del vaccino, dovrebbe premiare proprio l’azionario nonostante il clamoroso recupero osservato dai minimi dello scorso marzo.

“Le elezioni statunitensi insieme alle notizie sul vaccino hanno rimosso due rischi di coda piuttosto significativi dal mercato”, ha affermato al Financial Times Maya Bhandari, gestore presso la Columbia Threadneedle Investments, “sembra esserci ancora spazio per aggiungere ulteriori guadagni”.

Per Fahad Kamal, capo strategist per Kleinwort Hambros la performance di questo novembre “è incredibile, assolutamente sbalorditiva”; l’analista sostiene che i guadagni di questo mese sono “tutti legati a un unico fattore cruciale e questo è il vaccino“.

I numeri delle Borse

Nel frattempo le Borse del vecchio continente hanno archiviato la giornata del 27 novembre in territorio verde, con Piazza Affari capofila dei rialzi con un +0,68% a 22.352,46 punti (la variazione da inizio mese è del +24,57%, mentre da inizio anno rimane negativa -7.65%).

L’indice Stoxx Europe 600, che oggi ha chiuso in rialzo dello 0,41% ha accumulato nel complesso del mese una performance del 14,86%.

Mentre scriviamo anche il Nasdaq Composite, con un rialzo dello 0,8%, viaggia su nuovi massimi intraday a 12.194,35 punti.