Borse in guadagno nel giorno di Draghi: calma prima della tempesta

20 Luglio 2017, di Daniele Chicca

Dopo la seduta positiva in Europa e il triplice record di Wall Street, l’azionario sembra intenzionato a correre ancora. Le Borse colgono l’assist di Draghi che ha mandato un messaggio da colomba quando ha riportato che la Bce è pronta ad incrementare il piano di acquisto di asset se necessario. Alcuni economisti si aspettavano che Mario Draghi facesse un cenno al processo di tapering, sebbene senza entrare nel dettaglio prima del meeting di settembre. Così non è stato. La Banca del Giappone, dal canto suo, ha confermato le politiche di stimolo monetario e pare l’unica grande banca centrale a non essere ancora pronta a sfilarsi dalle manovre ultra accomodanti in vigore nei grandi paesi industrializzati dopo lo scoppio della crisi finanziaria.

A Piazza Affari occhi puntati su Telecom Italia dopo che la Guardia di Finanza ha eseguito un’ispezione nella sede della compagnia su richiesta della Consob. Il motivo dell’operazione sembra essere legat al peso e all’influenza che gioca l’azionista Vivendi – primo socio di Telecom con una quota del 24,7% – nella governance del gruppo telefonico presieduto da Arnaud de Puyfontaine. Sul fronte obbligazionario le parole accomodanti di Draghi aiutano i Bond di Germania e Francia.

Lasciate qui sotto commenti, news e rumor dalle sale operative, consigli, strategie di investimento, le vostre esperienze e tutto quello che vi passa per la testa. Tutti gli aggiornamenti di borsa sul LIVE BLOG (SOTTO), con flash di notizie e grafici.

Il Liveblog è terminato

Daniele Chicca 20 Luglio 201710:22

Mario Draghi tornerà a parlare per la prima volta dopo l’intervento di Sintra, che viene ricordato per i suoi toni percepiti come relativamente aggressivi in termini di strategia di politica monetaria. Il mercato non si aspetta grandi novità ma un accenno ai prossimi piani di riduzione del Quantitative Easing.

Daniele Chicca 20 Luglio 201710:23

Da inizio anno, l’indice delle Small Cap italiano è salito del 27%, mentre l’Aim Italia del 23%. In confronto il paniere delle blue chip è rimasto fermo a +12%. Anna Lambiase di Ir Top dice che è l’effetto liquidità scaturito dall’arrivo dei Pir, i piani individuali di risparmio.

Daniele Chicca 20 Luglio 201710:24

Borse in rialzo: Draghi tornerà a parlare per la prima volta dopo l’intervento di Sintra, che viene ricordato per i suoi toni percepiti come relativamente aggressivi in termini di strategia di politica monetaria. Il mercato non si aspetta grandi novità ma un accenno ai prossimi piani di riduzione del Quantitative Easing.

Daniele Chicca 20 Luglio 201710:28

I rendimenti a breve termine dei Bond greci salgono dopo che la Grecia ha assoldato sei banche per gestire la prossima emissione di debito governativo, la prima in tre anni di tempo resa possibile dallo scudo dell’ESM fornito dopo il terzo piano di aiuti esterni ricevuto dal paese fortemente indebitato.

Secondo IFR sei banche hanno ricevuto da Atene il mandato quinquennale per la gestione delle nuove aste. Bank of America Merrill Lynch, BNP Paribas, Citigroup, Deutsche Bank, Goldman Sachs e HSBC.

Daniele Chicca 20 Luglio 201714:38

Le Borse sono positive dopo la decisione sui tassi e sul QE con i bond di Germania e Francia che sono positivi, favoriti dall’approccio accomodante di Mario Draghi e soci. I rendimenti sui Btp decennali cedono 7 punti base attestandosi al 2,12%.

Daniele Chicca 20 Luglio 201714:40

Le Borse sono positive dopo la decisione sui tassi e sul QE con i bond di Germania e Francia che scambiano in rialzo, probabilmente favoriti dall’approccio accomodante di Mario Draghi e soci.

Daniele Chicca 20 Luglio 201714:44

Mentre l’inflazione dovrebbe rimanere sui livelli attuali nei prossimi mesi, la crescita è robusta e generalizzata in area euro, a giudicare dagli ultimi sondaggi macro. L’analisi economica e monetaria conferma la necessità di una strategia accomodante per poter raggiungere l’obiettivo desiderato del 2% di inflazione. I governi devono implementare in maniera sostanziale il processo di riforme strutturali. L’inflazione core non ha ancora mostrato un ritmo al rialzo convincente. Sul medio termine crescerà in maniera graduale.

Daniele Chicca 20 Luglio 201714:47

Il messaggio da colomba di Draghi va controcorrente rispetto alle dichiarazioni di Sintra. Questo sta favorendo gli acquisti in Borsa mentre i rendimenti dei Bond Usa sono scesi ai minimi di seduta dopo la pubblicazione degli ultimi dati macro sulle domande di nuovi sussidio di disoccupazione, calate di 10 mila unità più del previsto la settimana scorsa, e sull’indice Philadelphia Fed, sceso in luglio a 19,5 punti dai 27,6 di giugno.

Daniele Chicca 20 Luglio 201714:52

Draghi puntualizza che le manovre ultra accomodanti continuano a offrire condizioni creditizie favorevoli e che l’inflazione non si trova dove la Bce vorrebbe. I rischi al ribasso dell’outlook economico, invece sono generalmente equilibrati. Draghi ha aggiunto che le condizioni economiche in miglioramento devono ancora tradursi in dinamiche inflative più robuste e che l’inflazione generale è deprese dai bassi prezzi energetici. La Bce è pronta ad incrementare il piano di acquisto di asset se necessario.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:06

L’allontanarsi dello spauracchio di un taper tantrum, ovvero di una riduzione troppo affrettata dei piani di allentamento monetario, fa bene anche all’euro e non solo a Bond e titoli azionari. La moneta unica si sta rafforzando su dollaro e sterlina mentre Draghi sta ancora parlando a Francoforte. Al momento guadagna lo 0,5% circa a 1,155 dollari.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:22

L’allontanarsi dello spauracchio di un taper tantrum, ovvero di una riduzione troppo affrettata dei piani di allentamento monetario, fa bene anche all’euro e non solo a Bond e titoli azionari. La moneta unica si sta rafforzando su dollaro e sterlina mentre Draghi sta ancora parlando a Francoforte. Al momento guadagna lo 0,5% circa a 1,155 dollari. 

Secondo Jordan Rochester, strategist del Forex di Nomura, l’euro sale perché Draghi dice che la Bce resta flessibile ed è pronto ad agire in caso di un cambiamento delle condizioni creditizie.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:24

Se Draghi voleva indebolire l’euro, ha fallito. L’allontanarsi dello spauracchio di un taper tantrum, ovvero di una riduzione troppo affrettata dei piani di allentamento monetario, fa bene anche all’euro e non solo a Bond e titoli azionari. La moneta unica si sta rafforzando su dollaro e sterlina mentre Draghi sta ancora parlando a Francoforte. Al momento guadagna lo 0,5% circa a 1,155 dollari. 

Secondo Jordan Rochester, strategist del Forex di Nomura, l’euro sale perché Draghi dice che la Bce resta flessibile ed è pronto ad agire in caso di un cambiamento delle condizioni creditizie.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:29

Se Draghi voleva indebolire l’euro, ha fallito. L’allontanarsi dello spauracchio di un taper tantrum, ovvero di una riduzione troppo affrettata dei piani di allentamento monetario, fa bene anche all’euro e non solo a Bond e titoli azionari. La moneta unica si sta rafforzando su dollaro e sterlina mentre Draghi sta ancora parlando a Francoforte. Al momento guadagna lo 0,5% circa a 1,155 dollari. 

Secondo Jordan Rochester, strategist del Forex di Nomura, l’euro sale perché Draghi dice che la Bce resta flessibile ed è pronta ad agire in caso di un cambiamento delle condizioni creditizie.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:42

A Wall Street il Nasdaq e l’S&P 500 continuano a inanellare record su record: per l’indice allargato potrebbe essere la 28esima chiusura dell’anno con un nuovo valore massimo assoluto. I due panieri scambiano in lieve rialzo sui livelli più alti di sempre mentre il Dow Jones è inchiodato poco sotto la parità in avvio.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:48

La grande confusione mostrata dalla Bce nelle sue ultime uscite ha avuto questo impatto sui tassi dei Bund decennali, andati letteralmente su e giù nel primo pomeriggio mentre Mario Draghi era impegnato a rispondere alle domande dei giornalisti in conferenza stampa.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:48

La grande confusione mostrata dalla Bce nelle sue ultime uscite ha avuto questo impatto sui tassi dei Bund decennali, andati letteralmente su e giù nel pomeriggio mentre Draghi era impegnato a rispondere alle domande dei giornalisti in conferenza stampa.

Daniele Chicca 20 Luglio 201715:50

La grande confusione mostrata dalla Bce nelle sue ultime uscite ha avuto questo impatto sui tassi dei Bund decennali, andati letteralmente su e giù nel pomeriggio mentre Draghi era impegnato a rispondere alle domande dei giornalisti in conferenza stampa:

Daniele Chicca 20 Luglio 201717:49

Sul Forex alla chiusura dei mercati europei il cross euro dollaro è in rialzo a 1,164 dollari. Dopo un iniziale tentennamento, l’euro inverte la rotta e si apprezza portandosi oltre 1,16 sul dollaro, massimo da quasi due anni, sulle parole del presidente della Bce Mario Draghi.

Daniele Chicca 20 Luglio 201717:49

Tra le materie prime, il contratto sul petrolio Wti è stabile a quota 46,9 dollari al barile. I prezzi del greggio sono poco mossi, consolidando i guadagni realizzati nella seduta precedente sulla scia del calo delle scorte statunitensi.

Daniele Chicca 20 Luglio 201717:49

Le Borse Europee chiudono in frazionale ribasso. Secondo Mario Draghi è ancora necessario uno stimolo monetario ultra-espansivo, ma guardando alla dinamica di inflazione sarà possibile discutere della fine del QE a partire dall’autunno. Le piazze Europee sono deboli, l’unica positiva è Londra. Tra le Big Cap soffrono Iberdrola, Airbus e Crh. In rialzo invece ASML, Ahold e Siemens.

Daniele Chicca 20 Luglio 201717:49

Piazza Affari ha chiuso in lieve calo la seduta, virando in negativo dopo la press conference di Mario Draghi. Il Ftse Mib chiude a -0,19%. Il peggiore del listino è Cnh Industrial, seguita da Exor e Telecom Italia. Sono invece in rialzo Ferragamo, Recordati e Ferrari.