BORSE: FEBBRE DI ACQUISTI IN TUTTA EUROPA. A MILANO IL FTSE MIB VOLA DEL 9,7%

10 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

Borsa valori in ulteriore accelerazione a meta’ mattinata, spinta dai titoli bancari che segnano rialzi mai visti in una singola riunione.

L’ok dell’Unione monetaria al piano di sostegno dell’euro continua a fare da propellente; sul piano economico, da segnalare la buona crescita della produzione industriale in Italia a marzo. L’indice Ftse Mib guadagna il 9,7% mentre l’All Share sale dell’8,49%.

Forti acquisti in tutta Europa, con l’indice Stoxx Europe 600 Index che è arrivato ad attestarsi in mattinana a 248,73 punti, salendo del 4,9%: si è trattato del guadagno intraday più sostenuto dall’aprile del 2009. La scorsa settimana l’indicatore aveva sofferto il calo più forte in 18 mesi, depresso dai timori di un rischio di contagio della crisi greca ad altri paesi del Vecchio Continente.

Ma oggi a essere protagonista è il ritorno della fiducia su tutti i mercati. In luce il comparto bancario, con l’indice che misura la performance delle banche dello Stoxx 600 che mette a segno un rally del 12% dopo aver accusato la scorsa settimana la flessione più forte in 14 mesi.

Deutsche Bank vola dell’11%, Banco Santander fa +18% e Allied Irish Bank registra un rally del 28%.

Sulla Borsa di Milano, Intesa Sanpaolo balza del 17,9%, Unicredit del 17,6%, Mediobanca del 13,96%, Banca Popolare di Milano del 13,21%.

(Articolo in fase di scrittura)