Borse asiatiche in profondo rosso, Tokyo ancora chiusa

5 Maggio 2010, di Redazione Wall Street Italia

(Teleborsa) – Giornata nera anche per l’Asia, dopo le consistenti perdite riportate ieri dai mercati europei e da Wall Street. A penalizzare il sentiment dei mercati dell’Estremo Oriente hanno contribuito i timori di bancarotta della Grecia e la situazione difficile in cui versano altri Paesi della UE, inclusa la Spagna. Le vendite hanno così imperversato sulle principali piazze asiatiche, che confermano una fuga di fondi verso investimenti alternativi, specie il dollaro. Tokyo è rimasta ancora chiusa per festività. Oggi si commemora il Children’s Day, che chiude la cosiddetta Golden Week. Fra le altre piazze asiatiche Taiwan ha ceduto il 2,95% a 7696,9 punti. Fra le borse che chiuderanno più tardi le rispettive contrattazioni, viaggiano in profondo rosso Hong Kong -2,11%, Singapore -1,48% e Jakarta -2,78%, mentre contengono il calo entro un punto Kuala Lampur -0,79% e Shangai -0,15%.