Bollette: stacco fornitura dopo 41 giorni di ritardo nei pagamenti

19 Ottobre 2022, di Mariangela Tessa

Il caro bollette sta mettendo in crisi le famiglie italiane. Secondo stime recenti, sarebbero infatti quasi 5 milioni gli italiani che negli ultimi nove mesi non hanno pagato le bollette. Una situazione che non è certo sfuggita ai fornitori di gas ed energia elettrica, che stanno correndo ai ripari con la messa in mora immediata e l’interruzione delle forniture dopo 41 giorni di ritardo nel pagamento delle bollette, anche se l’arrivo dei tecnici a casa.

In altre parole, se prima infatti dopo la bolletta ricevuta le aziende adottavano alcuni accorgimenti come l’invio del sollecito di pagamento e il “depotenziamento” della rete, adesso passano subito alle maniere forti, con l’immediata messa in mora e il successivo distacco della  fornitura.

È l’allarme lanciato dalle associazioni dei consumatori che riportano richieste di aiuto continue da tutta Italia di famiglie e soprattutto di condomini, dove gli importi sono raddoppiati rispetto all’anno scorso, e ci sono problemi nei palazzi con il riscaldamento centralizzato. Ma il peggio arriverà tra dicembre e gennaio: è allora che si prevede il picco di “distacchi”.

Circa 5 milioni di italiani non hanno pagato la bolletta negli ultimi 9 mesi

Intanto, un’indagine commissionata da Facile.it insieme agli istituti mUp Research e Norstat, diffusa qualche giorno fa, ha messo in evidenza come a fronte dell’aumento del prezzo dell’energia, 4,7 milioni di italiani non sono riusciti a pagare una o più bollette di luce e gas negli ultimi 9 mesi. Si tratta di un numero che potrebbe continuare a crescere se i prezzi dovessero aumentare: sono infatti 3,3 milioni gli italiani che hanno dichiarato che, in caso di ulteriori rincari, potrebbero trovarsi impossibilitati a far fronte alle prossime bollette energetiche.

È poi un altro dato a confermare la situazione di emergenza: quasi 2 persone morose su 3 (62%) hanno detto che è stata la prima volta che hanno saltato il pagamento delle bollette. Non solo bollette: il problema della morosità riguarda anche le spese condominiali. Dall’indagine è emerso che, a causa dell’aumento dei prezzi, da gennaio oltre 2,6 milioni di italiani hanno saltato una o più rate del condominio.