Boeing: atterraggio di emergenza in Florida per avaria al motore

27 Marzo 2019, di Alessandra Caparello

Boeing ancora nell’occhio del ciclone. Dopo il tragico incidente a inizio mese, simile a quello avvenuto ad ottobre, continuano i problemi per la compagnia costruttrice statunitense di aeromobili.

L’autorità Usa sull’aviazione Faa (Federal Aviation Administration) ha reso noto che un Boeing 737 Max 8 della Southwest Airlines è atterrato ad Orlando in Florida in sicurezza dopo aver dichiarato un’emergenza per un problema ai motori.  Nessun passeggero a bordo ma ancora una volta il Boeing 737 Max torna al centro delle polemiche.

L’aereo ha fatto un mezzo giro ed è atterrato in sicurezza a Orlando, ha detto la FAA secondo cui il problema emerso non sarebbe collegato a quelli emersi nei tragici incidenti passati, ma si tratterebbe piuttosto di un’avaria al motore. Ancora non è ancora del tutto chiaro cosa abbia causato i due incidenti, ma parte della responsabilità – dicono fonti – potrebbe essere del MCAS, un nuovo sistema di manovra che corregge l’assetto dell’aereo nel caso in cui il muso punti troppo in alto abbassandolo. Intanto nelle ultime ore la Boeing ha fatto sapere di aver condotto test di volo per testare una versione corretta del software di stabilizzazione implicato nei due incidenti in Etiopia e in Indonesia. La Cina inoltre ha deciso di ritirare “in via temporanea” la licenza d’idoneità al volo al Boeing 737 Max 8 a causa dei dubbi sulla sicurezza dopo i due incidenti in meno di 6 mesi costati la vita a quasi 350 persone.

“L’attuale inchiesta non ha escluso difetti di progettazione dell’aereo e Boeing sta rivedendo i relativi sistemi”.

Così spiega un comunicato della Civil Aviation Administration of China.