Bmw: mega-impianto in Ungheria, produrrà anche auto elettriche

31 Luglio 2018, di Mariangela Tessa

Bmw investe nell’Europa dell’Est. Il gruppo automobilistico tedesco ha annunciato la costruzione di un nuovo impianto in Ungheria per un investimento totale di un miliardo di euro.

Lo stabilimento, vicino a Debrecen, dovrebbe impiegare un migliaio di addetti e avrà una capacità di 150 mila unità annue. Secondo i piani del gruppo, il nuovo stabilimento aiuterà il produttore di auto a espandere la sua capacità manifatturiera in Europa, area in cui vende il 45% delle auto.

 Tra le novità del nuovo impianto, la prima è che diventerà il maggior sito produttivo europeo del gruppo bavarese che controlla anche Mini e Rolls-Royce. La seconda è che sarà altamente flessibile perché verranno assemblati veicoli con motori tradizionali, ma anche con unità elettriche.

“Dopo importanti investimenti in Cina, Messico e Usa, rafforziamo le nostre attivita’ in Europa per mantenere un equilibrio produttivo tra Asia, America e il nostro continente d’origine” ha dichiarato il patron del gruppo, Harald Kruger.

Secondo Bmw, il sito è stato prescelto per le sue ottime infrastrutture e la prossimita’ alla rete gia’ esistente dei fornitori ungheresi. La costruzione dell’impianto dovrebbe avere inizio nel secondo trimestre del 2019.