BlackRock e JPMorgan, utili trimestrali sopra le attese

13 Ottobre 2021, di Alberto Battaglia

I colossi finanziari Usa BlackRock e JP Morgan Chase hanno battuto le attese degli analisti nel terzo trimestre del 2021, mettendo a segno utili per azione superiori alle previsioni; l’apertura di Borsa, tuttavia è stata favorevole solo alla società di gestione guidata da Larry Fink (con un rialzo superiore al 2%), mentre JPMorgan Chase ha perso decisamente quota.

BlackRock e JPMorgan, utili trimestrali sopra le attese

Per BlackRock gli utili per azione del trimestre appena concluso sono stati pari a 10,95 dollari per azione nel terzo trimestre, contro una previsione a 9,35 dollari. Gli asset in gestione sono saliti del 21% da inizio anno a 9.460 miliardi di dollari, ma in calo di circa 30 miliardi rispetto allo scorso giugno. La crescita organica dei ricavi generati dalle fee è stata del 9% “guidata da una crescita ampia che va dai prodotti a gestione attiva agli Etf”.

JPMorgan Chase ha riportato utili per azione da 3,74 dollari, superando la stima del consenso a 3,00 dollari; anche i ricavi hanno superato le previsioni di Wall Street con 30,4 miliardi dollari a fronte dei 29,9 miliardi stimati dal consenso.
L’utile netto è stato pari a 11,7 miliardi di dollari contro i 9,4 miliardi previsti dagli analisti. Il Ceo Jamie Dimon ha parlato di un trimestre “forte” nonostante l’impatto economico negativo dovuto alla variante Delta e alle interruzioni della catena di approvvigionamento.

Come previsto, la banca ha deciso di rilasciare parte degli accantonamenti messi da parte per far fronte alle possibili perdite dovute al Covid-19: il livello è sceso di ulteriori 2,1 miliardi di dollari, portando gli accantonamenti in essere a 20,5 miliardi. Il picco, durante la pandemia era stato a 34,3 miliardi, mentre prima della pandemia si trovavano a quota 14,3 miliardi.

Domani, giovedì 14 ottobre sarà il turno delle trimestrali per Bank of America, US Bancorp, Wells Fargo, Morgan Stanley e Citigroup.