Black Friday: manca una settimana. Otto italiani su dieci faranno shopping su Amazon

22 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Manca una settimana esatta Black Friday, il “venerdì nero” dello shopping, in calendario venerdì 29 novembre, che dà ufficialmente il via allo shopping di Natale. Dove vanno gli italiani a fare shopping?

Secondo quanto emerge da una recente survey condotta da Toluna, digital market research, Amazon si conferma il negozio online preferito dagli italiani. Su un campione di 1000 rispondenti, 8 italiani su 10 dichiarano infatti che acquisteranno uno o più prodotti sul marketplace più famoso al mondo.

Un trionfo per il colosso americano che supera nettamente non solo i siti e/o app terzi specializzati nella categoria merceologica del prodotto apprezzati dal 17% dei rispondenti, ma anche e soprattutto l’e-shop dei brand che conquistano solo il 4% degli intervistati.

Una preferenza assoluta quindi per Amazon dettata dall’ampia scelta di prodotti (22%), dai prezzi competitivi (20%) e dalle offerte e promozioni proposte (18%). Valutata positivamente dai giovanissimi anche la rapidità di consegna (25%).

Il colosso americano vince la sfida e-commerce per l’ampia scelta di prodotti (22%), i prezzi competitivi (20%) e le offerte lanciate (18%). Tra gli acquisti dominano gli articoli di elettronica (31%) anche se la vera partita si giocherà sul prezzo (65%).

Carrello virtuale più ricco al Sud

Gli incredibili sconti e le offerte imperdibili del Black Friday attraggono su Amazon sempre più italiani alla ricerca dell’acquisto migliore: la metà dei rispondenti che afferma comprerà 1 o 2 prodotti, spesa che aumenta però sino a 5 articoli al Sud.

Il 45% degli intervistati provenienti dal Mezzogiorno dichiara infatti un carrello virtuale più ricco.  Una maggiore inclinazione alla spesa rafforzata anche dal budget riservato a questo evento commerciale: tra coloro che pianificano acquisti per un valore economico oltre i 200 euro prevalgono infatti gli abitanti dell’Italia meridionale (27%), seguiti da quelli di Nord (23%) e Centro (19%).

Più “spendaccioni” anche gli uomini: 1 su 3 dichiara uno shopping superiore ai 200 euro, mentre il 38% delle donne si pone come tetto massimo 100 euro.

Boom di elettronica e approccio mobile-first

Investigando le categorie merceologiche più ricercate, gli intervistati collocano al primo posto l’elettronica (31%), seguita dall’abbigliamento (13%) e dagli elettrodomestici (10%).

Medaglia d’oro confermata anche dai Baby Boomers (35%) e dalle Generazioni Y e X (30%), mentre i giovanissimi puntano su abbigliamento, accessori e sport. Una differenza generazionale non solo nella scelta del prodotto, ma anche nella modalità di acquisto.

La Generazione Z ribadisce il suo essere nativa digitale, ma soprattutto mobile-first consumer. Il 100% dei rispondenti di età compresi tra i 16 e i 18 anni dichiara infatti che procederà all’acquisto utilizzando lo smartphone, mentre il pc resta il device preferito dalla Generazione X (68%) e dai Baby Boomers (76%).

Il prezzo è la variabile più importante

Tra gli aspetti che potrebbero influenzare la decisione di acquisto domina indiscusso il prezzo, indicato come fattore discriminante dal 65% degli intervistati, mentre le recensioni (13%) e i costi di consegna (7%) raggiungono rispettivamente il secondo e il terzo posto. Medaglia di bronzo che gli uomini assegnano invece ai tempi di consegna (6%), ritenendoli più incisivi e determinanti del costo della consegna stessa (4%).

Amazon Prime, promosso dagli utenti

Per essendo un servizio a pagamento, il 50% degli italiani intervistati, tra cui spiccano la Generazione X (53%) e gli uomini (52%), dichiara di avere un abbonamento annuale ad Amazon Prime.

Il programma, il cui costo è considerato adeguato per quasi 8 iscritti su 10, trova un consenso ancor più decisivo alla domanda “Ti sentiresti di raccomandare Amazon Prime ad un amico/collega/parente?” a cui il 97% dei rispondenti abbonati risponde positivamente.

Tra i motivi principali che spingerebbero a raccomandare la versione Prime, i giovanissimi e i Millennials premiano la spedizione “Consegna Oggi”, rispettivamente con il 50% e il 35% delle risposte, mentre la Generazione X e gli over 55 apprezzano maggiormente i vantaggi extra come Prime Video, Prime Music, Prime Reading o Amazon Family, assegnando rispettivamente il 35% e il 40% delle preferenze.