Bitcoin in ripresa sull’onda degli indici americani

21 Giugno 2022, di Gianmarco Carriol

Il Bitcoin (BTC) ha continuato a rafforzarsi all’apertura di Wall Street, arrivando vicino a $21.500.

La più grande criptovaluta è riuscita finora a evitare nuove perdite nella nuova settimana. In quanto tali, i mercati dei future hanno riaperto senza subire il calo a 17.600 dollari, il minimo toccato nel weekend.

Grafico 4 ore BTC/USD - Tradingview

Fine della correlazione fra azioni tecnologiche e Bitcoin?

Mentre alcuni prevedevano di andare corti sui bitcoin ai livelli attuali, il sentiment tra i partecipanti al mercato è sostanzialmente di “attendere” l’apertura del mercato americano. L’S&P 500 e il Nasdaq 100 intanto hanno entrambi guadagnato circa il 2,5% in apertura.

Il popolare trader Bierre stava osservando la media mobile (MA) a 200 periodi sul grafico a quattro ore. Per lui, romperlo sarebbe un segno di forza che non si vedeva da più settimane.

Sul tema delle azioni, nel frattempo, i dati di Bloomberg hanno mostrato che Bitcoin stava di fatto riducendo rapidamente la sua correlazione con il Nasdaq 100 in particolare. Un ottimo segnale che potenzialmente potrebbe presentarsi, rendendo Bitcoin meno simile a un titolo tecnologico e aumentando la sua capacità di resistere alla stretta monetaria delle banche centrali.

Le azioni globali stanno attualmente affrontando il peggior trimestre della storia.

“Il crollo delle attività di rischio nel primo semestre sta portando su l’inflazione a un ritmo vertiginoso, il che potrebbe tradursi in forze deflazionistiche pre-pandemia che riemergono nel secondo semestre”, ha aggiunto il chief strategist delle materie prime di Bloomberg Intelligence Mike McGlone. A suo avviso, “i beneficiari principali di questo scenario potrebbero essere oro, Bitcoin e obbligazioni a lunga scadenza del Tesoro Usa”.