Economia

Bitcoin, Coinbase incolpa Visa per conti utenti prosciugati per errore

Questa notizia è stata scritta più di un anno fa old news

Coinbase, la piattaforma per lo scambio di criptovalute, ha provveduto a un prelievo dei conti bancari degli utenti più elevato di quanto avrebbe dovuto. Alcuni acquirenti di Bitcoin hanno lamentato su Reddit di essersi visti prosciugare il proprio conto, con  perdite per decine di migliaia di dollari. Gli utenti di Coinbase possono collegare una carta di credito o di debito alla piattaforma e acquistare la criptovaluta: il problema degli scorsi giorni deriva da addebiti duplicati per errore nell’esecuzione di una transazione.

Attraverso Twitter Coinbase ha comunicato che la causa sarebbe un errore da parte di Visa. Secondo quanto spiegato da Coinbase, negli ultimi mesi le grandi banche e gli emittenti di carte hanno richiesto di cambiare il “merchant category code” per l’acquisto di valuta digitale. Sempre secondo Coinbase, il cambio di codice permetterebbe alle grandi banche e agli emittenti di carte di addebitare commissioni aggiuntive sulle transazioni per acquistare criptovalute. Gli acquisti avvenuti tra il 22 gennaio 2018 e l’11 febbraio 2018 potrebbero essere stati rielaborati in modo errato.

La piattaforma ha affermato di star lavorando con i principali network di carte per creare un nuovo codice per le criptovalute. Ma Visa ha dichiarato di non aver apportato alcuna modifica che avrebbe comportato transazioni duplicate per i clienti. In ogni caso, per gli utenti, il rimborso non sarà automatico: stando alle prime comunicazioni di Coinbase, si dovrà passare per il servizio clienti della propria banca, e solo dopo per Coinbase.

Dopo il crollo nel mercato delle criptovalute all’inizio di questo mese, Bitcoin e altre valute digitali hanno recuperato leggermente. Bitcoin è salito sopra la soglia dei 10.000 dollari per la prima volta in due settimane giovedì.