Beige Book: economia Usa cresce a passo modesto, preoccupano dazi

25 Ottobre 2018, di Mariangela Tessa

L’economia statunitense ha continuato a viaggiare ad un ritmo tra il “modesto” e il “moderato”. E’ quanto emerge dal Beige Book, il rapporto sullo stato di salute della crescita a stelle e strisce, compilato dalla Federal Reserve e che serve al Federal Open Market Committee (FOMC) per prendere le sue decisioni di politica monetaria.

Il documento, che fotografa lo stato di salute delll’economia americana fino allo scorso 15 ottobre, sarà utilizzato nella prossima riunione della banca centrale americana, in programma i prossimi 7 e 8 novembre quando i tassi dovrebbero essere lasciati al 2-2,25% (livello a cui furono portati a settembre). Una stretta è attesa invece a dicembre.

Tra le aziende americane serpeggia intanto una crescente “incertezza” per via delle tensioni commerciali dovute alla politica protezionistica di Donald Trump, fatta di dazi.

I gruppi manifatturieri hanno indicato inoltre un aumento dei costi delle spedizioni e delle materie prime che, a loro volta, hanno generato un aumento dei prezzi a passo tra il modesto e il moderato in tutti i distretti.

Anche il mercato del lavoro è migliorato con i datori di lavoro in difficoltà a reclutare il personale ricercato. L’accelerazione dei salari c’è stata ma resta modesta.