Bce, Praet ricorda Trichet e l’errore del doppo rialzo tassi in 2011

23 Aprile 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – la ripresa economica dell’Eurozona continua, l’economia dell’Eurozona sta di fatto “svoltando l’angolo”. E’ quanto ha detto Peter Praet, capo economista della Banca centrale europea, in un discorso proferito a Berlino.

“Sembra che l’economia dell’Eurozona stia svoltando l’angolo – ha detto – I dati suggeriscono che l’attività stia migliorando e dovrebbe rafforzarsi nel corso di quest’anno. Tutte le principali istituzioni hanno revisto al rialzo le attese sulla crescita del Pil nel 2015 e per gli anni successivi. Stiamo assistendo all’inizio di una ripresa ciclica. Ma non è ancora una ripresa strutturale”.

Una critica più o meno implicita è stata rivolta alla politica monetaria della Bce sotto l’egida di Trichet, quando l’istituto decise di alzare i tassi due volte nel 2011, proprio quando la crisi dell’Eurozona stava peggiorando.

“La difficoltà nel gestire questo tipo particolare di crisi, unito a quelli che con il senno di poi sono stati errori nella sequenza di politica (monetaria), ha esacerbato il calo della crescita potenziale. Sia il livello che il tasso di crescita del potenziale sono scesi in modo netto dopo il 2008 e si sono a mala pena ripresi da allora”. (Lna)