Bank of America: si è aperta caccia all’oro

26 Febbraio 2016, di Daniele Chicca

NEW YORK (WSI) – Nelle ultime settimane di crisi dei mercati finanziari, gli analisti di Bank of America/Merrill Lynch hanno osservato una tendenza degli investitori a vendere titoli azionari e poi aprire posizioni nell’oro con i soldi così ottenuti a disposizione.

I trader pensano che le prossime riunioni delle banche centrali siano un catalizzatore per vendere titoli azionari. Questo perché sono cresciuti i timori di una recessione anche negli Stati Uniti e di un fallimento delle politiche monetarie espansive e dei programmi di Quantitative Easing delle banche centrali.

La settimana scorsa i fondi legati all’oro hanno visto investimenti in entrata per 2,6 miliardi di dollari, realizzando la striscia di tre settimane più positiva da giugno 2009. Nel frattempo dai fondi azionari sono usciti $2,7 miliardi. Sono otto settimane di fila di flussi in uscita, la serie negativa più lunga dal 2008.

“Non siamo ancora su livelli indice di una capitolazione“, dice BofA/ML nella sua nota odierna, ma ci siamo vicini.