Bank of America: “Puntiamo a una società cashless”

21 Giugno 2019, di Alessandra Caparello

Una società cashless è ciò che desidera Bank of America. A dirlo chiaramente, intervistato da Fox Business, il CEO della banca Brian Moynihan secondo cui è arrivato il momento di abbracciare le operazioni di pagamento digitale.

Alcuni paesi hanno già abbracciato la strada di una società senza contanti. In un’indagine condotta nel 2018, solo il 13% degli svedesi ha dichiarato di utilizzare il contante per una transazione. I commercianti al dettaglio del paese prevedevano che entro il 2025 avrebbero smesso di accettare contanti per le transazioni.

Moynihan ha sottolineato anche l’utilizzo da parte della BoA della tecnologia basata sull’intelligenza artificiale attraverso applicazioni come Erica, un assistente virtuale ad attivazione vocale utilizzato da 7 milioni di clienti.

Con 27 milioni di clienti mobili, 37 milioni di clienti digitali, e più della metà delle sue transazioni già “digitalizzate” attraverso metodi come l‘applicazione di pagamento Zelle, Moynihan ha detto che il settore bancario “continuerà a muoversi” verso modelli digitali che, come ha notato, sono più economici e più efficienti dei metodi tradizionali.

“Se si pensa alle principali tipologie di tecnologia di cui si parla – riconoscimento vocale, intelligenza artificiale, apprendimento automatico, robotica – tutti si applicano alla nostra industria. È così che riduciamo le dimensioni della nostra azienda, [applicando la tecnologia in tutte le procedure”.

Moynihan ha aggiunto che l’accresciuta importanza e la fiducia nella tecnologia ha “cambiato il modo in cui funziona il denaro”, non solo migliorando l’esperienza dei clienti, ma anche consentendo alle banche di ridurre i costi di miliardi di dollari. In questo senso, il passaggio a una “società senza contanti” è quello che la Bank of America sta abbracciando.

“Vogliamo una società senza contanti. Abbiamo da guadagnare più di chiunque rispetto a puri costi d’esercizio”.