Banche, Ue congela depositi per evitare corsa sportelli

31 Luglio 2017, di Alessandra Caparello

BRUXELLES (WSI) – La notizia arriva dall’Unione europea che tramite la presidenza estone starebbe preparando una brutta sorpresa per i contribuenti, ossia una norma che blocchi i prelievi dai conti e dai depositi al fine di evitare la corsa agli sportelli in caso di crisi bancarie.

La norma in discussione a Bruxelles prevede l’estensione della moratoria ai prelievi bancari dagli attuali due giorni al massimo ad un periodo molto più lungo in caso di crisi bancaria, ossia fino a 20 giorni in casi di crisi eccezionali. Il tutto per evitare una eventuale corsa agli sportelli del bancomat, in inglese ‘bank run’, ossia il fenomeno durante il quale i correntisti corrono numerosi a prelevare i propri soldi depositati in banca.

Il piano, se concordato, sarebbe contrario alla proposta lanciata a novembre scorso dalla Commissione europea che escludeva dalla moratoria i depositanti inferiori a 100.000 euro.

La proposta normativa arriva dalla presidenza estone e tiene conto della fuga agli sportelli accaduta con la crisi del Banco Popular in Spagna. La proposta è datata 13 luglio scorso ma finora non è stata presa alcuna decisione come ha dichiarato un funzionario europeo.

Le trattative in seno all’Unione Europea dovrebbero riprendere a settembre  e sembra che a favore della norma ci sia in testa la Germania. Proprio un funzionario tedesco ha reso noto che obiettivo della proposta è impedire il run bank in modo che quando una banca si trova in una situazione critica, non degeneri e venga spinta oltre.