Banca Generali: utili reggono nel primo semestre

29 Luglio 2020, di Mariangela Tessa

Banca Generali ha archiviato il primo semestre 2020 con un utile di 131,9 milioni, in linea con il risultato dello stesso periodo dello scorso anno (-0,6%), nonostante le complessità dalla diffusione della pandemia Covid-19 con le sue pesanti conseguenze sul fronte macroeconomico mondiale.

Nello stesso periodo, il risultato operativo si è attestato a 189 milioni (+10%) mentre i costi operativi core sono saliti a 95 milioni (+3%).

Crescita a due cifre anche per i ricavi totali, che hanno raggiunto 302,2 milioni (+11%), con le masse tornate ai livelli pre-Covid a 68,9 miliardi, in crescita del 9,5%.

“Siamo molto orgogliosi del risultato del semestre per le dinamiche di crescita commerciale e qualità dei ricavi che hanno confermato il trend di diversificazione degli attivi”, ha commentato l’Ad Gian Maria Mossa. “In un momento straordinariamente difficile per le incertezze prima sanitarie e poi economiche, i nostri banker hanno saputo dimostrare le proprie competenze e il valore della professionalità registrando i migliori dati di crescita di raccolta da struttura esistente per la Banca. Nonostante le complessità e le incognite all’orizzonte la flessibilità e la solidità della banca ci pongono nelle migliori condizioni per continuare a crescere in misura superiore al trend di mercato di riferimento”.

Dal punto di vista patrimoniale il CET1 ratio è al 14,3% e il Total Capital Ratio al 15,7%.

Tuttavia su basi proforma – in base alle nuove raccomandazioni di Bce e Banca d’Italia sullo stop alla distribuzione di dividendi fino al primo gennaio 2021 – questi ratio si attesterebbero rispettivamente al 19,3% e al 20,7%

Per quanto riguarda l’evoluzione prevedibile della gestione, pur nello scenario drammaticamente mutato a causa dello scoppio della pandemia da Covid-19, Banca Generali ha confermato le linee strategiche precedentemente delineate e i principali obiettivi 2021 già comunicati al mercato.