Azimut: domanda boom per il bond a 5 anni

6 Dicembre 2019, di Mariangela Tessa

Boom di domanda per il bond a 5 anni di Azimut, collocato sul mercato per un valore totale di 500 milioni di euro a fronte di una domanda pari a circa 1 miliardo.

I bond, con scadenza 12 dicembre 2024, pagheranno una cedola fissa pari all’1,625% mentre il rating atteso da parte di Fitch è  di BBB- con outlook stabile.

All’asta hanno partecipato investitori istituzionali con origine soprattutto da Germania, Italia, Francia, Gb, Irlanda e Svizzera. L’allocazione per tipologia di investitori è composta principalmente da asset manager, banche & private banks e assicurazioni & fondi pensione.

Secondo quanto spiegato dal gruppo, i proventi dell’emissione potranno essere utilizzati dalla società per la propria attività e per finanziarie potenziali investimenti e/o operazioni straordinarie, inclusi, inter alia, possibili riacquisti di equity instruments della società al momento in circolazione e/o per rimborsare parte dell’indebitamento della stessa, incluso il rimborso parziale, per circa 140 milioni di euro, del finanziamento da 200 milioni di euro erogato da un pool di banche ad inizio anno.

Le obbligazioni verranno quotate presso la official list della Borsa Irlandese (Irish Stock Exchange plc), Euronext Dublin, e ammesse alla negoziazione sul relativo mercato regolamentato.

L’asta è stata gestita in qualità di joint lead managers da Banca Imi, Jp Morgan e Nomura.