Auto: immatricolazioni europee mettono il turbo, ottobre da record

19 Novembre 2019, di Mariangela Tessa

Continua a crescere il mercato dell’auto europee. Dopo il balzo di settembre (+14,4%), a ottobre, secondo i dati dell‘associazione dei costruttori Acea, sono state immatricolate in Europa (Unione europea e paesi Efta) 1.214.989 auto nuove, con un incremento dell’8,6% rispetto allo stesso mese del 2018. Si tratta del miglior mese di ottobre dal 2009.

A spingere la crescita il mercato tedesco e francese. Mentre sul fronte delle singole società spicca Volkswagen, che ha segnato un incremento delle vendite del 29%. Nonostante la crescita di ottobre, la casa tedesca ieri ha lanciato un nuovo profit warning sui conti. 

Resta tuttavia ancora negativo il saldo dei primi dieci mesi dell’anno resta tuttavia negativo con 13,33 milioni di nuove auto immatricolate (-0,7%).

Segno più nella maggior parte dei paesi Ue

Restringendo lo sguardo all’Unione europea, nel mese ottobre si è registrata una variazione positiva dell’8,7% grazie alla crescita a doppia cifra dei principali mercati: Germania (+12,7%), Francia (+8,7%), Italia (+6,7%) e Spagna (+6,3%). Ancora debole, invece, il mercato del Regno Unito con una flessione del 6,7% su base tendenziale.

FCA in crescita, ma meno della media del mercato

Ottobre positivo anche per FCA. Anche se la crescita è stata inferiore alla media del mercato. Secondo i dati Acea, le immatricolazioni di nuove auto in Europa (Ue e paesi Efta) da parte del gruppo italo-statunitense sono cresciute del 2,5% a 67.896 unità.

Nei primi dieci mesi dell’anno, il bilancio resta tuttavia negativo con 809.138 auto immatricolate (-9,2%).

Il mese scorso tutti i marchi Fca registrano progressi con Fiat che segna un +1,3% e Jeep +5,1%. Bene anche Alfa Romeo (+11,4%) e Lancia/Chrysler (+6,9%).

La quota di mercato in Europa di Fca cala al 5,6% dal 5,9% dello stesso mese del 2018.