Auringer arrestato a Milano per la maxi truffa sulle azioni

18 Ottobre 2022, di Alessandra Caparello

Arrestato a Milano Craig Auringer, 52enne canadese residente alle Bahamas, ricercato internazionale per una maxi truffa sul mercato azionario. Come riportano numerosi quotidiani, Auringer passeggiava come un normale turista per le vie di Milano.

Su di lui pendeva dallo scorso aprile un mandato d’arresto emesso dal procuratore distrettuale di New York Damien Williams, con l’accusa di far parte di “The Group”, una banda di speculatori internazionali che aveva accumulato profitti illeciti col metodo “pump and dump”, che consiste nel far lievitare artificialmente il prezzo di un’azione a bassa capitalizzazione con l’obiettivo finale di vendere titoli azionari acquistati a buon mercato a un prezzo superiore. L’uomo è ritenuto al centro di una manipolazione del mercato azionario e societario Usa che ha generato, secondo l’accusa, oltre 100 milioni di dollari di proventi illeciti.

Ai poliziotti che lo hanno fermato ha consegnato i propri documenti. Auringer, ricercato per truffa, si trova ora al carcere milanese di San Vittore, in attesa dell’estradizione.