Assogestioni: raccolta positiva per il sesto mese consecutivo. Patrimonio vicino ai massimi storici

26 Ottobre 2020, di Alessandra Caparello

Settembre in territorio positivo per l’industria del risparmio gestito. Come emerge dalla Mappa mensile del risparmio gestito rilevata da Assogestioni per il mese di settembre 2020, il sistema ha registrato sottoscrizioni nette per 4,1 miliardi di euro mettendo a segno il sesto mese consecutivo di raccolta positiva.

Patrimonio gestito tocca oltre 2300 mld

Un risultato che, si legge nella nota, porta il saldo provvisorio del terzo trimestre a 14,5 miliardi di raccolta dopo +11,3 miliardi nel secondo e -12 miliardi nel primo. Da inizio anno, i flussi in entrata hanno raggiunto i 13,8 miliardi di euro e le gestioni collettive segnano, sempre nel mese di settembre, 3 miliardi di cui 2,7 nei fondi aperti, mentre 1,1 miliardi nelle gestioni di portafoglio.

Vicino ai massimi storici il patrimonio gestito che è salito a 2.314 miliardi di euro. Le masse investite nelle gestioni collettive ammontano a 1.121 miliardi e rappresentano il 48,5% degli AUM. Nelle Gestioni di Portafoglio sono impiegati 1.193 miliardi, pari al 51,5% del patrimonio.

Tra i fondi aperti, gli investitori preferiscono quelli monetari che segnano sottoscrizioni per +2,1 miliardi dopo la flessione di 357 milioni registrata ad agosto, a un totale sull’anno di +12,7 miliardi. A seguire gli azionari (+1,8 mld) ed i bilanciati (+886 mln).

In merito poi alla denominazione, i fondi di diritto italiano a settembre hanno registrato nuovamente una prevalenza segnando -1,2 miliardi, dopo -375 milioni in agosto, arrivando ad un totale da inizio anno di -5,1 miliardi. I fondi esteri hanno raccolto invece +3,9 miliardi, dopo +4,7 miliardi, a complessivi +16,5 miliardi da gennaio.