Assicurazione cane: quando è obbligatoria e costi polizza

7 Gennaio 2020, di Alessandra Caparello

Ormai diventati a tutti gli effetti membri della famiglia, i cani sono i fedeli compagni di una vita e tutelarli e proteggerli è una priorità. Il problema è che possono causare volontariamente o involontariamente danni a cose o persone ed è sempre responsabile il proprietario. Viene in aiuto in tal caso l’assicurazione per il cane.

Assicurazione cane: cos’è e come funziona

L’assicurazione cane è una polizza che tutela il padrone e chi è intorno da possibili lesioni o da danni che il cane può causare e allo stesso tempo protegge il cane stesso da eventuali infortuni che lo coinvolgono. Fra le coperture disponibili per i cani troviamo la tutela sanitaria per gli animali, quella per danni arrecati a terzi fino alla consulenza e Tutela Legale.

Assicurazione cane: quando è obbligatoria

In linea di massima l’assicurazione sugli animali domestici non è obbligatoria, né esiste come fino al 2009 una “lista nera” stilata dal Ministero della Sanità con le razze di cani pericolose o una “certificazione” che possa accertare l’aggressività dell’animale.

In generale oggi sono responsabili i padroni dei cani in ogni circostanza  per danni o lesioni provocati dal proprio animale, a prescindere dalla razza. L’articolo 3 comma 4 dell’ordinanza del 6 agosto 2013 emanata dal Ministero della Salute ha stabilito che i proprietari dei cani inseriti nel cosiddetto “Registro dei cani dichiarati a rischio elevato di aggressività”, compilato e aggiornato dai servizi veterinari, devono obbligatoriamente sottoscrivere una polizza assicurativa.
In altre parole, i proprietari dei cani sono tenuti a stipulare una polizza di assicurazione di responsabilità civile, e condurre il proprio cane a passeggio con guinzaglio e museruola, se l’animale è iscritto nel registro dei “cani morsicatori” o con “problemi comportamentali”.

Assicurazione cane: costi polizza

La polizza per il cane è come una normale polizza Rc auto. E’ la compagnia assicurativa che in base ai dati forniti dal padrone, come la razza dell’animale, la sua età, il nome della città di residenza o di domicilio, formula una preventivo di polizza, il cui premio si potrà pagare in un’unica soluzione oppure a rate.