Arriva Tesla Model 3, costa la metà delle auto sorelle

31 Luglio 2017, di Mariangela Tessa

Ricarica rapida, automia da 345 chilometri e accelerazione da 0 a 100 in meno di 6 secondi. Sono queste alcune delle caratteristiche della Tesla Model 3, la nuova auto elettrica di Elon Musk i cui  primi modelli sono stati consegnati a 30 clienti tra venerdì e sabato. Tra le altre caratteristiche, 4,6 metri di lunghezza, 1,88 di larghezza e 1,4 di altezza.

La notizia è importante perché il prezzo è praticamente dimezzato (tra 35 -44 mila dollari) rispetto ai modelli precedenti. Questo vuol dire che la vettura dovrebbe essere l’anello di congiunzione tra i primi modelli (dai prezzi elevati) a una distribuzione di massa (o quasi).

L’obiettivo è arrivare a dicembre 2017 con una capacità produttiva di 20mila vetture al mese, per toccare le 500mila unità nel 2018. Un progresso enorme. Per fare un confronto: fino a ora la società di Elon Musk ha sfornato (in tutto) meno di 84mila auto.

Intanto la mobilità ecologica continua a ricevere diversi impulsi e plausi. L’ultimo in ordine di tempo è stato quello dell’amministratore delegato di Shell, che in occasione della presentazione della trimestrale ha detto:

“La spinta per elettrificare la mobilità nell’Europa, in Usa e anche in Cina è una cosa buona. Dobbiamo arrivare a un livello molto più alto di penetrazione di veicoli elettrici — o a idrogeno, o a gas — se vogliamo restare sotto la soglia dei 2 gradi” di aumento della temperatura globale, come stabilito dall’accordo di Parigi sul clima.