Apple Watch: a parte la prima settimana un flop completo

9 Luglio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Si è esaurito in fretta l’entusiasmo per il nuovo orologio multimediale con schermo tattile di Apple. Dopo un iniziale successo, le vendite hanno accusato una frenata del 90% in Usa.

Da una media di 200 mila modelli al giorno nella prima settimana, infatti, si è scesi a 20 mila di media prima e poi a 10 mila nel mese di giugno, per un calo costante e pesante.

Due terzi delle vendite riguarderebbero inoltre il modello Sport, il più economico della linea. Sono i calcoli degli analisti di Slice Intelligence.

Il campione utilizzato da Slice per ottenere le stime è composto dalle persone che si iscrivono per il loro servizio di ‘tracking’ della spedizione del proprio acquisto e non dagli acquirenti dell’Apple Watch.

La società di Cupertino non ha ancora rilasciato dati di vendita ufficiali sull’Apple Watch, che ha fatto il suo ingresso negli Stati Uniti il 10 aprile.

L’orologio è il primo prodotto interamente pensato e lanciato sotto la guida di Tim Cook. Nei primi tre mesi dal lancio gli acquisti sono stati possibili quasi esclusivamente online e non negli Apple Store.

Gli smartwatch rappresentano un mercato ancora relatiamente giovane che potrebbe richiedere del tempo prima che il pubblico si affezioni e ne colga tutte le potenzialità.

Un difetto che è stato spesso citato dagli analisti e dai consumatori consiste nel fatto che bisogna possedere già un iPhone per potere utilizzare l’Apple Watch.

(DaC)