Apple, taglio dello stipendio del 40% per Tim Cook. Ecco perché

13 Gennaio 2023, di Alessandra Caparello

Tim Cook, l’amministratore delegato di Apple, subirà un taglio della retribuzione nel 2023 fino a 49 milioni di dollari. Così ha dichiarato l’azienda in un documento depositato presso la Sec. Cook ha richiesto la modifica, ha dichiarato Apple nel documento, a seguito di un voto degli azionisti sul suo pacchetto retributivo. L’azienda ha inoltre ridotto il numero di unità di azioni vincolate che Cook riceverà se andrà in pensione prima del 2026.

Tim Cook: quanto guadagna

Nel 2022, Cook ha ricevuto circa 83 milioni di dollari in azioni, 12 milioni di dollari in incentivi e 3 milioni di dollari in stipendio. Inoltre, ha ricevuto benefici quali contributi al piano pensionistico, sicurezza, viaggi, aerei personali e più di 46 mila dollari in contanti per le vacanze.

La maggioranza degli azionisti – il 64% – ha dato la propria approvazione in un voto consultivo sui pacchetti retributivi dei dirigenti Apple durante l’assemblea annuale dello scorso anno, ma l’azienda ha fatto notare nel documento che si trattava di un “notevole calo rispetto all’anno precedente, dato che le nostre proposte annuali di ‘say on pay’ hanno ricevuto livelli molto più alti di sostegno da parte degli azionisti per molti anni” hanno scritto. Apple ha dichiarato che alcuni azionisti “hanno costantemente citato l’entità e la struttura dei premi azionari 2021 e 2022 concessi al signor Cook come motivo principale della loro decisione di voto”. Ma l’azienda ha anche precisato che Cook, l’ex capo delle operation succeduto al defunto Steve Jobs come ceo nel 2011, gode ancora di un ampio sostegno da parte degli investitori.

Il comitato per i compensi di Apple ha dichiarato di aver apportato la modifica in risposta al voto “say-on-pay” dello scorso anno, in cui il 64% degli azionisti ha approvato il compenso di Cook, rispetto al 95% che lo aveva approvato per l’anno fiscale 2020 di Apple. Tuttavia, il consiglio di amministrazione di Apple ha elogiato le prestazioni di Cook e ha dichiarato di avere fiducia nelle decisioni strategiche a lungo termine dell’amministratore delegato.

Negli ultimi tempi i compensi dei dirigenti sono stati oggetto di crescenti pressioni da parte degli azionisti. Cook viene retribuito principalmente con unità di azioni vincolate. Il numero di azioni Apple che Cook matura dipende dalla performance del titolo rispetto all’indice S&P 500. Le azioni di Apple hanno registrato un andamento abbastanza positivo, tanto da consentire a Cook di ottenere il massimo dei diritti.

Come cambierà lo stipendio di Cook

Apple ha annunciato una sovvenzione azionaria per Cook nel settembre 2020 fino al 2025. Cook l’ha ricevuta il primo giorno dell’anno fiscale 2021 di Apple, iniziato alla fine di settembre. Quando è stata approvata, la sovvenzione in azioni di Cook gli avrebbe dato 1 milione di azioni per un valore di circa 114 milioni di dollari all’epoca, se l’zienda avesse raggiunto tutti i suoi obiettivi.

La precedente assegnazione di azioni di Cook del 2011 ha finito per valere più di 900 milioni di dollari al prezzo delle azioni Apple di settembre 2020. In quell’anno, l’amministratore delegato Tim Cook ha ricevuto la sua più grande assegnazione di azioni dal 2011, che lo avrebbe compensato con ingenti quantità di azioni fino al 2025.

Apple in borsa

Da quando Cook ha assunto la carica di ceo nel 2011, le azioni Apple hanno registrato un rendimento del 1.212% rispetto al 290% dell’indice S&P 500, ha dichiarato Apple. Oltre a ridurre l’obiettivo totale, il 75% delle azioni di Cook che matureranno sarà legato all’andamento delle azioni Apple nel 2023, invece del 50%.

Apple ha vissuto alcuni mesi difficili a seguito delle turbolenze nelle fabbriche in Cina, che l’hanno portata a lanciare un raro avvertimento, il 6 novembre, sul fatto che la produzione di iPhone avrebbe subito “significative” interruzioni in vista delle festività natalizie. Le sue azioni di Apple sono scese di oltre il 20% negli ultimi 12 mesi. Gli analisti hanno rivisto al ribasso le previsioni di fatturato per il trimestre di dicembre – il periodo più redditizio per Apple – e il consensus ora prevede che i ricavi non raggiungeranno i 124 miliardi di dollari guadagnati un anno prima. Un tale fallimento interromperebbe una crescita consecutiva di 14 trimestri.