AntiCancer Inc. sviluppa una nuova tecnologia basata su geni per la marcatura fluorescente negl

19 Agosto 2009, di Redazione Wall Street Italia

Gli scienziati di AntiCancer, Inc., in collaborazione con alcuni scienziati dell’Università di Okayama, in Giappone, hanno utilizzato un adenovirus specifico per il cancro nella somministrazione e l’espressione selettiva del gene per la proteina fluorescente verde (green fluorescent protein, GFP) in tumori in cavie di topi con cancro disseminato. Tutto il cancro nei topi è stato marcato geneticamente con la GFP e ha assunto una colorazione verde acceso fosforescente dopo la somministrazione dell’adenovirus GFP agli stessi. Servendosi di un semplice apparecchio di illuminazione e filtrazione, gli scienziati sono risusciti a vedere immediatamente nei topi tutto il cancro, a contrasto di quando questo viene osservato in condizioni di luce normali, in cui la maggior parte del cancro rimane invisibile. Il testo originale del presente annuncio, redatto nella lingua di partenza, è la versione ufficiale che fa fede. Le traduzioni sono offerte unicamente per comodità del lettore e devono rinviare al testo in lingua originale, che è l’unico giuridicamente valido.

AntiCancer, Inc.Charlene M. Cooper, +1 858-654-2555all@anticancer.com