Anche i conti di Morgan Stanley non convincono

20 Gennaio 2015, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – L’ultima banca Usa in ordine di tempo a pubblicare una trimestrale sotto le aspettative è stata Morgan Stanley. Prima era toccato a Bank of America, Citigroup e JP Morgan.

Il fatturato di Morgan Stanley è stato pari a 7,8 miliardi di dollari nell’ultimo trimestre dell’anno scorso, mentre gli utili – seppur raddoppiati – se misurati per azione sono stati di 40 centesimi, sotto le stime. Al netto di alcune voci straordinarie, l’utile per azione era infatti atteso in area 50 centesimi.

A pesare sono stati i ricavi della divisione che tratta bond, valute e commodity (FICC), scesi dell’81% a 133 milioni di dollari, escludendo aggiustamenti contabili. Il fatturato proveniente dal comparto di wealth management è invece cresciuto del 2,4% a 3,8 miliardi di dollari, grazie all’andamento positivo dei mercati azionari.

Nel complesso nel quarto trimestre le attese Ibes Reuters erano per un EPS di 0,48 dollari, per una somma di 920 milioni di dollari, contro i 36 milioni, o 2 centesimi per azione, dello stesso periodo di un anno fa.

I titoli scambiano in calo del 3% in avvio di seduta.

(DaC)