Al via da oggi il mese dell’Educazione finanziaria

1 Ottobre 2020, di Mariangela Tessa

Ottobre, al via da oggi il mese dell’Educazione finanziaria

Parte oggi la terza edizione del Mese dell’Educazione Finanziaria organizzata dal Comitato per la programmazione e il coordinamento delle attività di educazione finanziaria. L’evento che quest’anno sarà incentrato sulle scelte finanziarie ai tempi del Covid 19, si terrà dal 1 ottobre al sei novembre online e in tutta Italia. 

Come evolvono le scelte finanziarie personali e familiari correlate all’emergenza Coronavirus? Quali opportunità offre a famiglie e imprese la trasformazione digitale dei servizi bancari e finanziari?
Questi e molti altri interrogativi saranno affrontati nel corso del mese, con un ricco calendario di eventi online e in presenza: conferenze, webinar, iniziative culturali, seminari informativi, spettacoli, giornate di gioco e formazione rivolte a adulti, ragazzi e bambini.

Gli eventi del Mese dell’educazione finanziaria saranno gratuiti e senza scopo di lucro e potranno essere organizzati da una pluralità di enti pubblici e privati.

Educazione finanziaria e previdenza

Dal 26 al 31 ottobre, in particolare, si svolgerà anche la settimana dell’educazione previdenziale.

L’iniziativa, alla sua prima edizione, nasce con l’obiettivo di aumentare la cultura previdenziale dei cittadini, a partire dai più giovani, favorendo una migliore comprensione del funzionamento del sistema di previdenza italiano, obbligatorio e complementare.

“Si tratta di un appuntamento importante che il Comitato rinnova anche quest’anno. L’obiettivo è quello di sensibilizzare i cittadini sulla necessità di accrescere le proprie competenze finanziarie, assicurative e previdenziali – sottolinea Annamaria Lusardi, Direttore del Comitato Edufin -. Queste competenze incidono profondamente sulla qualità della vita delle persone e si rivelano fondamentali per affrontare al meglio l’attuale momento di crisi e incertezza legato all’emergenza Covid-19.
Tanti dati ci dicono che le conoscenze finanziarie degli Italiani sono ancora carenti e vanno potenziate. Il Comitato è a fianco dei cittadini proprio per aiutarli in questa sfida”.