Ajani: il miliardario dei farmaci scappato a fare fortuna in Svizzera

15 Luglio 2014, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – “L’Italia è un Paese meraviglioso ma se non hai amici di amici che ti possono dare una mano, diventa tutto complicato”.

A parlare è Mauro Ajani, miliardario italiano che nel 2006 ha deciso di portare la sua Cosmo Pharmaceuticals SpA (COPN), casa farmaceutica fondata un decennio prima a Milano, fuori dai confini italici, più precisamente in Svizzera.

Bloomberg racconta come non ci sia stata mossa più azzeccata: “Un sogno diventato realtà” ha poi ammesso.

Proprio vero, infatti una volta iniziate le contrattazioni in Svizzera nel marzo 2007, la società con sede in Italia a Lainate, è balzata nel 2013 ad un +174 per cento, a 2,85 miliardi di franchi svizzeri (3,2 miliardi dollari), rendendo Ajani, che detiene una quota del 39,6%, attraverso Cosmo Holding SpA e Cassiopea SA, un miliardario.

Ajani, 59 anni, che ha trascorso tutta la sua carriera nell’industria farmaceutica, non possiede alcuna laurea. Ha iniziato a 19 anni come venditore di prodotti farmaceutici porta a porta in Italia, prima di essere assunto in Russia, Spagna, Francia e California.

Ora è diventato miliardario ma, anche se non compare in alcuna classifica internazionale, si sente ancora senza tanto tempo libero per potersi godere la sua ricchezza: “Ho così poche ore libere che quando trovo un buco, mi dedico al golf”.

Riguardo al suo amato Paese dichiara una cosa: “Uno dei principali problemi che abbiamo in Italia è la gente che non sa sognare. Io ho ancora un sacco di sogni”.