Aggiornamento BTC/USD: Criptovalute crollano mentre le truppe russe invadono l’Ucraina

24 Febbraio 2022, di Gianmarco Carriol

Le Truppe Russe invadano l’Ucraina, le Criptovalute crollano

Le criptovalute crollano: la conferma dell’ingresso delle truppe russe nella regione di Kiev in Ucraina ha fatto crollare gli asset più rischiosi nella sessione di negoziazione odierna mentre gli investitori fuggono verso valute/beni rifugio. Nonostante gli sforzi dei leader occidentali e del Giappone per prevenire l’invasione imponendo sanzioni alla Russia, la decisione di Putin di procedere con l’attacco ha gettato un’ombra di dubbio sulla sfera cripto.

Nel momento in cui scriviamo, i prezzi di Bitcoin sono crollati di circa il 9% mentre XRP, Cardano (ADA) e MATIC scendono di due cifre. Nel frattempo, ETH/USD sta testando un livello critico di supporto a circa $ 2.300.

Analisi BTC/USD

I prezzi dei Bitcoin hanno continuato a scendere poiché l’attuale contesto geopolitico pesa sul sentimento di rischio.

Grafico BTC/USD

Secondo l’ufficio d’analisi di Wall Street Italia dopo non essere riusciti a mantenere il livello psicologico chiave di $40.000, gli orsi sono stati in grado di riprendere il controllo dell’azione sui prezzi, consentendo loro di riportare BTC/USD verso zona di $34.000. Attualmente siamo in lieve ripresa dal livello di $34.335.

Il MACD è sceso sotto la linea dello zero, una possibile indicazione che è probabile che il trend ribassista continui a reggere, almeno per ora.

Se la pressione di vendita dovesse aumentare, la continuazione ribassista potrebbe comportare un nuovo test del minimo di gennaio ($32.932) e aprire la strada al livello a $28.860.

Se le tensioni internazionali dovessero continuare, la possibilità di vedere BTC/USD a $26.000 sono concrete.