Agenzia delle entrate lancia la pratica del whistleblowing

26 Febbraio 2015, di Redazione Wall Street Italia

ROMA (WSI) – Mossa dell’Agenzia delle Entrate contro la corruzione. Viene ufficialmente lanciata la procedura del Whistleblowing (soffiata), che permette ai dipendenti di denunciare condotte illecite, rimanendo tutelati.

Il messaggio – scrive il direttore Rossella Orlandi in una lettera ai dipendenti vista dall’ANSA – è: noi contro la corruzione”.

La guida inviata ai dipendenti, stando a quanto riporta l’Ansa, che ha avuto modo di avere accesso a essa, spiega “il dipendente che segnala…non può essere assimilato ad un delatore” ma è un “prezioso collaboratore spontaneo”. Il ‘piano’ prevede mail ad hoc e denunce criptate.

Ancora, si legge: “Se intendiamo perseguire davvero la lotta all’illegalità fiscale NOI per primi dobbiamo essere l’emblema della legalità e dell’onestà’. “Il sonno dell’etica – scrive Orlandi – non ci e’ consentito, nemmeno il sentimento d’onestà a intermittenza”.

Mail ad hoc e denunce criptate: lo prevede il manualetto contro la corruzione delle Entrate per attivare il meccanismo delle soffiate tutelate.