A Wall Street indici imballati in attesa della Fed

4 Giugno 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – Seduta senza grande convinzione per l’azionario Usa, con i principali indici di Borsa che scambiano in lieve calo. L’S&P 500 perde lo 0,1% a quota 1.639,91, piatto il Dow Jones. Fa meglio invece il Nasdaq. Il tutto dopo che il listino allargato ha rimbalzato ieri dai minimi di tre settimane.

Tutti gli occhi degli investitori sono puntati sulla Federal Reserve, per capire se le misure di acquisto di Bond americani continueranno e per quanto tempo.

Intanto Ben Bernanke deve incassare le critiche del maggiore fondo obbligazionario al mondo. Nel suo ultimo report mensile, Bill Gross accusa le politiche del numero uno della Fed di rappresentare il problema e non la soluzione della crisi.

Tra i singoli titoli, accelera General Motors. L’agenzia S&P ha riferito che la casa automobilistica prendera’ il posto di H.J. Heinz nel paniere di riferimento della Borsa americana.

Sugli altri mercati, Euro +0,01% a $1,3076; dollaro/yen +0,68% a JPY 100,19, euro/franco svizzero +0,13% a CHF 1,2403. Il rapporto di IG scrive: “collochiamo la resistenza settimanale a 1,3230, mentre il supporto transita per 1,29”.

Riguardo alle commodities, i futures sul petrolio -0,54% a quota $92,95 al barile, oro -0,64% a $1.402,06.