Immobiliare: 200 mila euro da investire? Ecco dove conviene comprare casa

9 Luglio 2019, di Mariangela Tessa

L’investimento nel mercato immobiliare rimane uno di quelli preferiti dagli italiani. L’incremento dei prezzi registrato dal mercato immobiliare di Milano nell’ultimo anno ha spinto il capoluogo lombardo ai vertice della classifica delle città italiane dove è più costoso acquistare casa,  eguagliando il primato di Roma. In entrambe le città, avendo a disposizione 200 mila euro, si può acquistare un appartamento da 67 mq.

È il risultato di un’analisi condotta dall‘ufficio Studi del Gruppo Tecnocasa, che ha preso come riferimento il valore della tipologia immobiliare “medio usato” rilevato nel secondo semestre del 2018 (sono quindi esclusi i top prices).

 

 

Se poi si volesse vivere nel centro della capitale bisognerebbe accontentarsi di una casa di soli 37 mq o addirittura di un immobile ancora più piccolo nel centro storico. A Milano, in centro, si possono acquistare 5 mq in più.

Al terzo posto tra le città più costose c’è Firenze dove, con 200 mila euro, si acquista in media un immobile di 76 mq, che diventano 58 mq in centro. Bologna, dove nel 2018 i prezzi sono aumentati dell’11,1%, diventa la quarta città più cara dove si comprano 90 mq, tallonata da Napoli con 92 mq.

Più economiche in assoluto, quindi con la possibilità di acquistare un immobile più spazioso, sono Palermo e Genova: nella prima si possono acquistare ben 173 mq, nella seconda 156 mq.