Trema Wall Street, metà S&P 500 in fase orso. E ora?

18 dicembre 2018, di Mariangela Tessa

È decisamente cambiato il vento su Wall Street. Il mercato americano ha archiviato la prima metà di dicembre con un saldo negativo che non si vedeva dagli anni Ottanta. Un bilancio peggiorato nella seduta di ieri, in cui tutti i principali indici del Nyse hanno lasciato sul terreno circa il 2%.

In questo assalto alle vendite, quali sono i titoli che sta soffrendo di più? Una risposta arriva dal sito americano di finanza MarketWatch che, su dati FactSet, ha aggiornato la lista delle società dello S&P 500 che viaggiano in territorio orso, ovvero che mostrano un calo di almeno il 20% dai massimi (vedi tabella sotto).  In generale, i dati forniti da FactSet mostrano che, a partire dalla fine della scorsa settimana, 264 (53%) società di S & P 500 mostravano un saldo negativo.

Tra i big, le perdite peggiori sono di Netflix che segna – 38% dai recenti massimi. Ma Netflix è in buona compagnia delle azioni FAANG, tutte presenti la lista dei titoli in territorio orso. Nella lista di grandi nomi che completano questo elenco: Citigroup, IBM, Wells Fargo, Bank of America, AT & T e Home Depot HD.

Hai dimenticato la password?