Guadagni record per il misterioso trader “50 cent”: $200 milioni grazie al balzo del Vix

13 febbraio 2018, di Mariangela Tessa

Il balzo dell’indice della volatilità della scorsa settimana, se ha creato enormi perdite per alcuni investitori, per altri è stata una vera manna dal cielo. È stato cosí per il misterioso trader “50 cent” (secondo il Financial Times, dietro lo pseudonimo ci sarebbe la società di investimento Ruffer ndr) che, scommettendo sul rialzo dell’indice Vix, ha accumulato in una settimana qusi 200 milioni di dollari.

I guadagni delle ultime sedute, resi noto dalla società di analisi Macro Risk Advisors, vanno ad accumularsi ad altri 400 milioni di dollari già accumulati nel corso del mese.

Ricordiamo che l‘indice VIX, noto anche come indice della paura, è balzato bruscamente all’inizio di febbraio in concomitanza con la forte correzione di Wall Street: l’indicatore, non solo ha messo a segno il più alto aumento giornaliero della sua storia (+ 115%) ma ha anche raggiunto un livello mai visto dal 2009.

Al di là dei cospicui guadagni della scorsa settimana, quello che resta incerto è se il trader ha monetizzato tutte le sue posizioni:  essendo una copertura contro un calo dei mercati azionari, il misterioso investitore potrebbe aver mantenuto opzioni contro ulteriori perdite in caso di crollo ulteriore del mercato.

 

Hai dimenticato la password?