Governo stoppa aumento Iva, flat tax e reddito minimo a rischio

20 giugno 2018, di Alessandra Caparello

ROMA (WSI) – Stop all’aumento Iva, rinvio di reddito di cittadinanza e riforma Fornero. Il primo ostacolo è stato superato. La Camera ha dato via libera alla risoluzione di maggioranza Lega-M5S sul DEF, il Documento di economia e Finanza.

Tra le misure in essa contenute l’impegno del nuovo governo a disinnescare le clausole di salvaguardia sull’aumento IVA che il prossimo anno varranno 12 miliardi e mezzo di euro.

“La maggioranza impegna il governo ad assumere tutte le iniziative per favorire il disinnesco delle clausole di salvaguardia inerenti l’aumento dell’aliquota Iva e delle accise su benzina e gasolio e a individuare misure da adottare nel 2018 nel rispetto dei saldi di bilancio”.

Così si legge nella risoluzione in cui si sollecita inoltre il governo a riconsiderare in tempi brevi il quadro di finanza pubblica nel rispetto degli impegni europei per quanto riguarda i saldi di bilancio nel triennio “2019-2021″. Nel testo messo a punto dalla maggioranza si chiede inoltre di “individuare gli interventi prioritari necessari per dare attuazione alle linee programmatiche indicate dal Presidente del Consiglio dei ministri nelle sue comunicazione alle Camere e su cui ha ottenuto la fiducia”.

Quali sono questi interventi prioritari? Due fra tutti che sono stati cavali di battaglia di Lega e Cinque Stelle durante la campagna elettorale, ossia reddito di cittadinanza e modifiche alla riforma pensioni Fornero che, come si evince non arriveranno prima della manovra di bilancio. Qualche giorno fa anche il viceministro all’Economia Massimo Garavaglia assicurando che la riforma pensioni sarà al centro della prima legge di Bilancio del nuovo governo, ha fatto intendere di una seconda fase in cui prenderanno forma questi provvedimenti.

“Gli interventi sulle pensioni per rivedere la legge Fornero, arriveranno di sicuro con la legge di Bilancio. Però… dovessi decidere io farei prima la flat tax, per fare entrare più gente possibile nel mondo del lavoro e far nascere nuove partite Iva, un tema collegato al reddito cittadinanza, però viene percepita come una priorità anche la Fornero quindi penso che alla fine le cose andranno di pari passo. Mi pare di capire che sia tema di legge di bilancio, ma non ne abbiamo ancora parlato con gli altri colleghi, il consiglio dei ministri non penso che ne abbia parlato, però di sicuro sarà in legge di bilancio”.

Hai dimenticato la password?