Gestore: “Ue sia ragionevole con Italia, altrimenti rischia di saltare tutto”

19 ottobre 2018, di Mariangela Tessa

L’Unione europea deve mostrarsi ragionevole nella trattativa con l’Italia sulla manovra. Se non lo fa, rischia di saltare l’intera Ue. È l’opinione di Bryn Jones, capo del reddito fisso a Rathbones, che in un’intervista alla Cnbc spiega:

“Penso che sia importante che l’Unione Europea dia all’Italia un margine di flessibilità e permetta al governo di avere un qualche tipo di deficit”, ha detto Jones, specificando che “gli italiani sono in una posizione negoziale molto forte. Se l’UE non va incontro all’Italia, l’intero progetto europeo rischia di morire.Devono essere pertanto ragionevoli “.

Le dichiarazioni arrivano dopo la notizia dell’arrivo della lettera di Bruxelles a Roma sulla legge di bilancio. Una lettera non in cui non sono state risparmiate pesanti critiche.

Parlando dei titoli di stato italiani, Jones afferma che nonostante gli alti rendimenti preferisce aspettare, per vedere cosa succede, prima di prendere posizione.

“I rendimenti sono attualmente molto alti, ma non li aggiungerei fino a quando questa storia non si esaurirà. Non sono così sicuro che si arriverà a una soluzione ain tempi brevi”, ha affermato Jones.
Dichiarazioni decisamente più allarmanti sull’economia italiana, sono arrivate invece da Jeroen Dijsselbloem, ex presidente dell’Eurogruppo che, sempre durante un’intervista alla Cnbc, ha spiegato che la crisi italiana “potrebbe implodere” più che avere un effetto di contagio nel resto d’Europa, trascinando nel baratro gli istituti di credito del paese.

Hai dimenticato la password?