Eataly in Borsa, Farinetti preferisce Milano a New York

20 ottobre 2017, di Daniele Chicca

Il 31 ottobre il consiglio di amministrazione di Eataly si riunirà per decidere dove e come avverrà la quotazione in Borsa del gruppo del retail alimentare italiano. Il fondatore Oscar Farinetti punta a collocare il 30-33% del capitale e preferirebbe che lo sbarco avvenga alla Borsa di Milano piuttosto che a New York, una città dove i negozi e ristoranti di Eataly sono molto popolari.

Il 31 ottobre “abbiamo un Cda che dovrà prendere una decisione” sull’Ipo in Borsa di Eataly “che avverrà nel 2018 o 2019″, ha detto Farinetti nel corso della presentazione dell’accordo tra Fico Eataly World e Trenitalia. “Siamo l’unica azienda globale nel food retail italiano e dobbiamo essere globali anche in questo. Mi piacerebbe che il Cda decidesse di collocare il 30% a Milano e non a New York anche se lì sarebbe più facile perché siamo più conosciuti e amati”.

“Mi piacerebbe anche che a diventare soci fossero le famiglie italiane e non le banche, ma comunque non cederemo più del 30-33%, noi come famiglia vogliamo restare”, ha aggiunto l’imprenditore in occasione dell’accordo di collaborazione stretto tra Trenitalia e FICO Eataly World che prevede agevolazioni e sconti per il parco che dal 15 novembre metterà in mostra l`eccellenza agroalimentare italiana in oltre 100mila mq alle porte di Bologna.

La partnership fra Trenitalia e FICO Eataly World è stata presentata a Roma da Renato Mazzoncini, amministratore delegato del gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, Oscar Farinetti, fondatore di Eataly, Tiziana Primori, amministratore delegato FICO Eataly World, e Orazio Iacono, amministratore delegato di Trenitalia.

Per raggiungere FICO da tutti i principali capoluoghi italiani si potrà contare su un network che comprende ogni giorno fino a 228 corse regionali e oltre 180 treni a media e lunga percorrenza, tra cui 152 Frecce. Saranno poi sette i bus navetta vestiti FICO: ogni 15 minuti faranno la spola tra la stazione di Bologna Centrale, il centro storico e il parco.

Ai clienti di Trenitalia verranno inoltre riservate particolari agevolazioni sia per raggiungere Bologna sia per visitare il parco. Al suo interno sarà possibile muoversi utilizzando uno speciale servizio navetta ecologico, gratuito per chi è arrivato a Bologna con le Frecce, e realizzato da Trenitalia con un trenino elettrico su gomma, contraddistinto dai colori e dal logo del Frecciarossa 1000.

Hai dimenticato la password?