Yahoo taglia stime. Prezzi pubblicità: calo del 12%

17 Luglio 2013, di Redazione Wall Street Italia

NEW YORK (WSI) – La società Internet Yahoo! ha ridotto le stime sul fatturato per l’anno in corso, citando come causa principale il calo del 12% dei prezzi incassati per le inserzioni pubblicitarie online nel secondo trimestre.

I tentativi del CEO Marissa Mayer di resuscitare il gruppo Internet vanno a rilento. L’azienda prevede di registrare ricavi per $4,45-$4,55 miliardi quest’anno, in calo dalla forbice di prezzo $4,5-4,6 miliardi precedentemente stimata.

Il fatturato netto nel secondo trimestr è calato lievemente a $1.071 miliardi, mentre i profitti hanno fatto meglio del previsto.

La pressione sul fronte dei prezzi va vinta con la creazione di nuovi formati e tecnologie pubblicitari che la manager spera possano invertire il trend.

A Mayer non va tolto il merito di essere riuscita a rinvigorare, almento in parte, una società data pressochè per morta da tutti. Ma ci vorrà del tempo. Il titolo Yahoo! ha guadagnato il 75% in un anno. Non male come performance per un gruppo Internet che fino a qualche tempo fa era in piena crisi di identità.