WEB: DOPO IL PUNTO.COM NUOVI DOMINI IN ARRIVO

17 Novembre 2000, di Redazione Wall Street Italia

Il World Wide Web diventa sempre piu’ affollato, ma il ”punto.com”, il piu’ prestigioso degli indirizzi web, sta esaurendo i nomi a disposizione. Ecco perche’ sono in arrivo sei nuovi suffissi.

La decisione e’ stata presa giovedi’ notte dalla Internet Corporation for Assigned Names and Numbers (ICANN).

In aggiunta al dominante ”punto.com” o ”dot.com”, come viene chiamato in America, l’ICANN ha deciso – in un albergo della California del Sud – di espandere il raggio di azione dei domini.

Sara’ possibile dunque registrare questi nuovi indirizzi: ”.biz” (affari), ”.info” (media e informazioni), ”.name” (nomi propri), ”.pro” (professionisti), ”.museum” (musei), ”.coop” (cooperative).

Tra i domini che non hanno superato l’esame della commissione e sono stati bocciati: ”.union” (sindacati), ”.web”, ”.kids” (bambini), e ”.xxx” (a luci rosse).

La decisione dell’ICANN ha come obiettivo di allentare l’affollamenteo sul ”punto.com”, che ormai comprende una lista di oltre 20 milioni di siti web in tutto il mondo. Dovrebbe anche, negli intenti, facilitare l’individuazione di certe particolari attivita’ lavorative e aziendali.

E’ il primo cambiamento del genere nel mondo degli indirizzi del World Wide Web nei 10 anni di vita dell’Internet come mezzo di comunicazione mondiale. I nuovi suffissi dovrebbero cominciare a entrare in vigore entro la primavera del 2001.

E’ prevedibile pero’ che il varo dei nuovi nomi dara’ la stura a una serie di cause legali e a ulteriore confusione. Le cause saranno promosse da migliaia di aziende che dovranno difendersi dai pirati che registrano domini al solo scopo di rivenderli (fenomeno definito negli Usa ”squattering”).